Reddito inclusione, arrivate all'INPS quasi 76mila domande. Non senza problemi

05 Gennaio, 2018, 10:43 | Autore: Doriano Lui
  • Reddito inclusione, arrivate all'INPS quasi 76mila domande. Non senza problemi

Il minor numero di domande, invece, si è registrato in Puglia e nella Provincia Autonoma di Bolzano dove le richieste arrivate sono state solamente 8.

Sono 75.885 le domande di Reddito di Inclusione pervenute all'INPS nel periodo fra il 1° dicembre 2017 e il 2 gennaio 2018. Nei prossimi mesi sarà possibile fare dalle statistiche e si attendono le elezioni politiche 2018 con la speranza che il governo attui delle misure per favorire l'occupazione, perché il reddito di inclusione deve rimanere solo una misura straordinaria.

"Ma non ci meravigliamo dato che il comune di Pagani è l'unico in Campania a non aver ancora predisposto la graduatoria definitiva delle 250 famiglie aventi diritto al contributo integrazione canoni di locazione anno 2015 e che stanzia formalmente in bilancio, annualmente, oltre 800mila euro per gli interventi sociali e poi non li spende".

Il reddito di inclusione (Rei 2017) viene riconosciuto ai nuclei familiari che hanno un Isee non superiore a 6.000 euro e un valore del patrimonio immobiliare non superiore a 20mila euro; la misura può riguardare in prima battuta una platea di 490.000 famiglie per circa 1,8 milioni di persone in totale.

Reddito di inclusione, le ultime news. Secondo l'Alleanza solo con maggiori risorse economiche a disposizione si potrà effettivamente fare qualcosa per sostenere coloro che oggi si ritrovano a vivere in condizioni di grosse difficoltà economiche e prevedere nuovi piani di inclusione sociale. Il reddito ha un valore compreso tra i 190 e i 485 euro in caso di famiglie numerose e vale per una durata massima di 18 mesi. Dall'inizio del 2018 il Reddito di inclusione, che sostituisce il Sia (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'assegno di disoccupazione, può essere richiesto presso i comuni di residenza. Al terzo posto la Calabria, con 10.606 richieste. Il Rei sarà erogato dai Comuni con i quali i cittadini si impegneranno a rispettare l'impegno di ricerca di un nuovo lavoro.

Raccomandato: