Casa » Sport

40 volte Gattuso: "Il mio desiderio è restare al Milan"

09 Gennaio, 2018, 14:40 | Autore: Eufebio Giannola
  • Gattuso'Sarò il Conte del Milan

Perché Gattuso è in campo così com'è nella vita: un leader nato, un combattente, uno che non si arrende mai e che accetta sempre la sfida guardandola in faccia. "Sono l'ultimo problema. E' normale che mi piacerebbe continuare, mi sento a casa mia, con ancora più responsabilità nei confronti del club rispetto a quando giocavo". Un anno fa di certo il tecnico rossonero non si sarebbe immaginato di essere oggi sulla panchina dei suoi sogni, eppure l'impatto con la realtà è stato molto più complicato di quanto ci si potesse aspettare: i rossoneri non vivono una fase felice della propria storia e, tradotto in altri termini, il Milan di oggi non è minimamente paragonabile a quello di cui Ringhio era il perno di centrocampo. Intanto, c'è la classifica non ottimale, anche se la zona Europa è a soli due punti: "Difficile non guardarla, ma il lavoro ci porterà a migliorarla". Sto gestendo i giocatori per cercare di coinvolgerli tutti, serve dare minutaggio a tutti.

MILAN, GATTUSO INDICA LA VIA- Gennaro Gattuso, intervenuto ai microfoni dell' "ANSA", ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla sua nuova avventura sulla panchina del Milan e sul suo futuro in rossonero. Vorrei essere meno focoso, più calmo: sembra che mi diverta ma faccio fatica. "Mi piace tanto veder giocare il Napoli di Maurizio Sarri, ma mi rivedo un po' in Antonio Conte, anche se ovviamente a me manca ancora tanto per raggiungere quei livelli". Quando vincevo, non festeggiavo e pensavo già alla partita seguente.

Quarant'anni e non sentirli, anche se la vita professionale e non solo gli ha finora dato tanto. Sono in una grandissima società. I giocatori danno tutto: mancava solo che gli chiedessi di mettere gli scarponi e penso che qualcuno di loro lo avrebbe pure fatto.

Raccomandato: