Istat, la disoccupazione scende all'11%. Aumentano gli occupati: 345 mila in più

09 Gennaio, 2018, 11:54 | Autore: Doriano Lui
  • Lieve calo della disoccupazione a novembre, ma rimane all’11

Il tasso di occupazione che tiene conto degli effetti demografici è ancora al di sotto del livello massimo del 2008 di 0,5 punti. Nei Grigioni il tasso era dell'1,8% (immutato da novembre ma in calo rispetto a dicembre 2016 quando era all'1,9%). L'Istat sottolinea che il tasso è diminuito di un punto percentuale rispetto a novembre 2016. Anche il tasso di inattività cala per entrambi i generi (-0,2 punti per gli uomini, -0,4 punti per le donne). La crescita si concentra tra i lavoratori dipendenti (+497 mila, di cui +450 mila a termine e +48 mila permanenti), mentre calano gli indipendenti (-152 mila).

Incoraggiante il dato che riguarda la disoccupazione giovanile tra i 15 e i 24 anni che a novembre scende al 32,7% in calo di 1,3 punti rispetto a ottobre e di ben 7,2 punti percentuali rispetto all'anno precedente. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono per definizione esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi, condizione prevalente in queste età.

Giovani - A novembre il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, cioè la quota di giovani disoccupati sul totale di quelli occupati e disoccupati, è pari al 32,7%, in calo di 1,3 punti percentuali rispetto al mese precedente. Tra i 35 ei 49 anni il tasso è salito di 0,3 punti percentuali. Con riferimento alla media degli ultimi tre mesi, il tasso di occupazione cresce tra i 15-24enni (+0,1 punti percentuali) e gli over 50 (+0,6 punti), mentre cala tra i 25-34enni (-0,1 punti) e rimane stabile tra i 35-49enni.

Roma, 9 gen. (askanews) - Cala la disoccupazione tra i giovani.

Raccomandato: