Al Gioia torna la "Notte del Classico"

10 Gennaio, 2018, 22:32 | Autore: Doriano Lui
  • Rieti, venerdì al Varrone la Notte Nazionale del Liceo Classico

Nata 4 anni fa da un'idea di Rocco Schembra, docente del "Gulli e Pennisi" di Acireale, la manifestazione si prefigge di dimostrare non solo la irrinunciabile centralità della formazione classica nel mondo contemporaneo, ma anche la sua profonda vitalità e creatività.

Venerdì 12 gennaio 2018, sei ore di apertura straordinaria, dalle 18.00 alle 23.00, di tutti i licei classici italiani, durante le quali i giovani studenti si esibiranno, come di consueto, in svariate performance, caratterizzanti del loro indirizzo di studi.

Il progetto ha la finalità di aprire le porte dei Licei al pubblico e diffondere la consapevolezza di quanto vitale, attuale e meravigliosa sia la cultura classica, non slegata e avulsa dalla realtà contemporanea, ma perfetta nella sintesi tra passato e presente con lo sguardo sempre rivolto al futuro. Un ricco programma volto alla valorizzazione e tutela del patrimonio culturale. Saranno proposte letture, musica e teatro, messe in scena dagli studenti della scuola e da diversi ospiti.

L'evento sarà aperto dalla conferenza del prof. "La matematica del sonetto" sarà un intervento che chiarirà un concetto fondamentale, ovvero come la cultura scientifica e quella umanistica non possano essere considerati due mondi separati".

L'I.I.S. "Rita Levi Montalcini", nato nel 1996 dall'accorpamento del Liceo Ginnasio Dante Alighieri e dell'Istituto Magistrale, è una scuola moderna e al passo con i tempi, costituita dai principali licei cittadini: Classico, Linguistico, Scienze Umane e Socio Economico, che hanno formato gran parte dei professionisti del territorio. "La forte partecipazione che ha mosso i nostri studenti per la preparazione della serata che, ci tengo a precisare, si sono addossati l'intera organizzazione e cura degli eventi, con le classi seconde e terze ausiliate dagli insegnanti e le quarte e quinte completamente autonome, sottolinea il fatto che questo percorso di studi mantiene vivi e partecipi i ragazzi, oltre a fornire una preparazione unica per la carriera universitaria insieme a un metodo di studio solido".

Raccomandato: