Dal Miur 81,5 milioni per Università di Torino

10 Gennaio, 2018, 17:11 | Autore: Santina Resta
  • 9 dipartimenti eccellenti all'Università di Firenze					Cronaca	
				10/01/2018				
	
		
	
			
	Ai dipartimenti fiorentini andranno circa 14 milioni di euro ogni anno

La ministra ha poi annunciato che "d'accordo con il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, per rendere ancor più efficace la partecipazione ai progetti internazionali dei dipartimenti nelle università del Sud, stiamo lavorando a una ulteriore azione specifica che guardi al Mezzogiorno e ai sui giovani: vogliamo utilizzare una quota pari a 110 milioni di euro del Fondo sociale europeo, nell'ambito del Pon "Ricerca e Innovazione", per favorire il reclutamento di ricercatori e, al tempo stesso, per rafforzare le strutture amministrative deputate alla gestione di procedure per la partecipazione a programmi di ricerca internazionali".

Torino, 10 gen. (askanews) - L'Università di Torino riceverà dal Miur un finanziamento complessivo di 81,5 milioni di euro per il quinquennio 2018-2022, cioè oltre 16 milioni in più per anno. L'unico dei pretendenti a restare a bocca asciutta è Scienze mediche chirurgiche.

"Siamo molto soddisfatti, è un risultato positivo che ci dà ulteriore consapevolezza della qualità della ricerca svolta nelle nostre strutture" commenta il rettore Luigi Dei. L'intervento ha l'obiettivo di individuare e finanziare, con cadenza quinquennale e nell'ambito delle 14 aree CUN, i migliori 180 Dipartimenti delle Università statali. "I fondi saranno impiegati per l'acquisto di infrastrutture strumentali utili sia alla ricerca che alla didattica di alta qualificazione e per assumere almeno 20 nuovi ricercatori, 20 nuovi docenti (professori ordinari e associati) e 10 nuovi tecnici della ricerca".

Siena. I quattro dipartimenti selezionati dell'Università di Siena sono Biotecnologie, chimica e farmacia, Biotecnologie mediche, Filologia e critica delle letterature antiche e moderne, Scienze sociali, politiche e cognitive, sulla base di progetti di alto valore scientifico elaborati e presentati nei mesi scorsi, e successivamente valutati da una commissione di sette esperti individuati dal ministero in collaborazione con ANVUR.

Il ministro De Vincenti ha osservato che "nel quadro di un processo importante che investe risorse sullo sviluppo delle eccellenze del nostro sistema universitario, troviamo una presenza anche di dipartimenti situati nel Mezzogiorno, ma in proporzione minore" e che dunque "è evidente che dobbiamo lavorare a un rafforzamento significativo degli atenei meridionali e della loro capacità progettuale". Quattordici di questi avevano avuto assegnato il punteggio massimo dall'Anvur, l'Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario.

I 5 dipartimenti premiati, tutti nelle primissime posizioni, sono: Scienze delle Vita e dell'Ambiente, Scienze Biomediche e Sanità Pubblica, Ingegneria Civile, Edile e Architettura, Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche, Management.

Raccomandato: