Daniela Rosati: "La mia nuova vita in convento per Gesù"

12 Gennaio, 2018, 15:46 | Autore: Bianca Mancini
  • Daniela Rosati oggi la conduttrice svela ‘Vivo in castità e spero di entrare in convento

Daniela Rosati, dopo due matrimoni e una carriera di successo in tv, ha deciso di abbandonare tutto per dedicarsi alla fede. Nello stesso anno dell'approdo a viale Mazzini arrivò la separazione consensuale con Adriano Galliani: ancora oggi Daniela e l'ex ad del Milan sono in ottimi rapporti. La ex conduttrice Rai e Mediaset si è raccontata svelando retroscena inediti della sua nuova vita all'insegna della castità e della spiritualità. Intervistata dal settimanale Spy, la Rosati si è messa a nudo spiegando cosa sia accaduto negli ultimi anni e rivelando di 'avere una vita felice' solo ed esclusivamente 'grazie alla fede'.

Successivamente, quindi, ha preso i voti, ma al settimanale Spy ha specificato: 'Non sono una 'vera' suora, ma un giorno spero di entrare in convento e di vivere in adorazione perpetua'. "Ci ho messo parecchio tempo prima di capire che questa era la mia missione, anche se ho visioni da quando sono piccola". "Ho un po' di nostalgia di Mediaset, sono stati gli anni più belli, ma ho ancora vicini tutti gli affetti più cari".

In un'intervista di qualche anno fa a Credere, Daniela Rosati aveva dichiarato a Stefano Stimamiglio: "Nella mia vita ho capito che nulla accade per caso, che ogni nostro desiderio buono e ogni nostra aspirazione al bene viene da Dio e che lui dispone ogni cosa per la nostra felicità, anche terrena, se solo riusciamo ad affidarci a lui".

'La mia vita prima era piena, ma incompleta' - ha raccontato la ex conduttrice Daniela Rosati che oggi ha riscoperto una nuova esistenza fatta di preghiera e contemplazione, lontano da tutto ciò che potrebbe indurla in tentazione.

Dopo un primo matrimonio con Claudio, nel 1993 sposò Adriano Galliani e l'anno seguente debuttò in tv, su Rete 4, con la trasmissione 'Naturalmente bella'.

Insomma, un radicale cambiamento nel suo stile di vita.

Raccomandato: