Debora Serracchiani invia un galateo ai sindaci del Friuli

12 Gennaio, 2018, 07:33 | Autore: Santina Resta
  • Tailleur o pantalone. Per le donne

È l'ultima trovata della Presidente della Regione Friuli Debora Serracchiani.

"L'ABC del fare bene". La Regione Fvg l'ha inviato ai sindaci e immediatamente è stata la polemica. "Beh questi sono passaggi che avrebbero potuto essere evitati, rimandando alla buona educazione propria di ogni amministrazione - dice Debora Serracchiani provando a smorzare le critiche - ma per il resto lo trovo un lavoro molto divertente". Non si tira su la minestra e non si fanno rumori con la bocca, il coltello non va usato come un pugnale così come la forchetta come una ruspa.

Il vademecum non è piaciuto a tutti e ha sollevato un vespaio di polemiche che hanno stupito la stessa Serracchiani. Alcuni di loro hanno criticato Serracchiani accusandola di aver "sprecato" denaro pubblico e di voler "insegnare le buone maniere" ai politici locali.

Il primo a sollevarla è stato Pierluigi Molinaro, sindaco di centrodestra del piccolo comune di Forgaria nel Friuli (Udine), che ha interpretato l'iniziativa come un'offesa tralasciando le regole essenziali del cerimoniale di Stato riportatevi: modalità di esposizione delle bandiere, utilizzo della fascia tricolore, lettere e messaggistica istituzionale, precedenze e piazzamenti a tavola e nelle sedi istituzionali, risentendosi invece per le istruzioni sul vestiario per signore e signori, oppure - giustamente - alle indicazioni sul fatto che non si parla a bocca piena e si mastica con la bocca chiusa.

"Non ci si tocca i capelli, non ci si gratta, soprattutto la pancia, non ci si toglie le scarpe, non si mettono le mani in bocca, le unghie non devono essere mangiucchiate, sinonimo di incuria".

Un galateo di 75 pagine sulle regole di bon ton che devono seguire i sindaci. "Adesso sappiamo che si deve usare il tovagliolo prima di bere.che zoticoni sti friulani." twitta ironicamente.

"Sono dispiaciuta - ha detto all'ANSA - per la polemica politica che è stata fatta crescere su questo manuale, mandato con le migliori intenzioni". Al contrario, il vicepresidente nazionale dell'ANCI e sindaco di Pergola, Francesco Baldelli, esprime "solidarietà ai sindaci" Fvg e chiede "maggiore serietà ai rappresentanti degli enti sovraordinati che, con queste assurdità, dimostrano di essere lontani dai veri problemi che riguardano i sindaci, i comuni e le tante famiglie italiane in difficoltà".

Raccomandato: