Affondata la petroliera Sanchi, allarme disastro ambientale

14 Января, 2018, 13:39 | Autore: Santina Resta
  • Affondata la petroliera Sanchi, allarme disastro ambientale

È affondata la petroliera iraniana che era entrata in collisione con un mercantile il 6 gennaio scorso, con una successiva esplosione a bordo, nel Mar della Cina. a 300 km a est dela città cinese di Shanghai. Lo ha reso noto l'agenzia ufficiale cinese Xinhua, la quale ha comunicato che "In base alle notizie fornite dall'Amministrazione pubblica oceanica, la Sanchi è colata interamente a picco".

Sulla nave cisterna c'erano 32 membri dell'equipaggio, 30 iraniani e due bengalesi. La nave trasportava 136 mila tonnellate di petrolio ultraleggero, ma le autorità cinesi assicurano che "non c'è una grossa chiazza" in mare. "Oltretutto - ha detto alla 'Bbc' John Driscoll del JTD Energy Services - può essere incolore e inodore e quindi molto più difficile da individuare, raccogliere e pulire".

La petroliera, che trasportava 136mila tonnellate di idrocarburi leggeri, batte bandiera panamense e appartiene alla Nazion Iranian Tanker Company, gestore della flotta petroliere iraniana.

I timori per un possibile disastro ambientale si fanno sempre più concreti.

Raccomandato: