Regionali, sondaggio Index: Fontana e Zingaretti in testa

14 Gennaio, 2018, 01:28 | Autore: Santina Resta
  • Lazio Zingaretti,ci sono condizioni per patto con LeU

Lo dice il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine della visita a Piazza del Popolo a uno dei 250 gazebo del Pd.

Il presidente del Senato e leader di Liberi e uguali, Pietro Grasso, ha parlato questo pomeriggio negli studi di Sky Tg 24. "Zingaretti, essendo in carica, può darci segnali di discontinuità e possiamo ritenere che la svolta a sinistra sia il suo programma". Il progetto è stato approvato e con determina (consultabile anche sul portale internet della Regione Lazio) gli verranno assegnati 45 mila euro da risorse regionali.

Molte altre cose ha fatto La Giunta Zingaretti a favore dei cittadini, e non vogliamo dimenticare, ultimo, ma certamente non per ultimo, l'aiuto che la Regione Lazio ha voluto dare alla Casa Internazionale delle Donne, "per il sostegno dei servizi di consulenza di tipo legale, psicologico e a sostegno della genitorialità ". Quindi anche quelle città che si fregiano del titolo di comune riciclone - prosegue Spinelli - si trovano a dover affrontare problemi impensabili causati da una cattiva gestione a monte di chi in questi anni, ha governato la regione Lazio. La scelta di LeU di sostenere Zingaretti nel Lazio rende ancora più incomprensibile la chiusura in Lombardia, avvenuta senza parlare - ha commentato Gori intervistato da Repubblica - Mi accusano di essere berlusconiano? Ci sarà una lista civica e moderata ma non Civica Popolare, la lista centrista che si presenta con il Pd alle politiche.

In questo contesto il centrodestra conta di giocare le sue carte, che non sono poche. Lo sfascio della sanità ciociara è sotto gli occhi di tutti - tuona Quadrini -, evidentemente è meno visibile a chi ha un interesse politico ed elettorale a continuare a dire che tutto va bene mentre la nave si inabissa sempre più velocemente, lasciando i cittadini sempre meno tutelati dal punto di vista sanitario"."Siamo al collasso più totale. L'importante è che non sia un'ammucchiata contro la destra o un accordo tra gruppi dirigenti.

Raccomandato: