Siracusa, sciopero al "Quintiliano" dopo il cedimento di un tetto

14 Gennaio, 2018, 00:21 | Autore: Fausta Monteleone
  • Siracusa, si staccano calcinacci al liceo Quintiliano Ferite due studenti: «Nostre scuole non sono sicure»

È successo questa mattina, intorno alle 10.30, nella sede centrale del liceo polivalente Quintiliano di Siracusa, in via Tisia. "Una soluzione potrebbe essere reperire aule al Gagini, oppure all'Einaudi". Domani a mezzogiorno, infatti, è previsto l'incontro tra il commissario del Libero consorzio Giovanni Arnone con una delegazione di studenti, genitori e professori.

"Dal 2013 non si svolge la manutenzione su un palazzo degli anni '50 - dice - vero è che il danno in questione non era neanche visibile, perché l'intonaco era intatto e non si poteva prevedere il distacco, ma è anche vero che ho avanzato decine di richieste di intervento e adesso ho chiesto un'indagine su tutti i solai".

"Il diritto allo studio declina le sue fattispecie nella puntuale manutenzione dei cervelli e dei luoghi in cui questi hanno il dovere e il diritto di crescere e maturare". Assolutamente no, secondo Vinciullo, al ricorso ai doppi turni."Parecchi dei ragazzi che frequentano il Quintiliano" - evidenzia l'ex parlamentare regionale - "sono pendolari e l'Ast, di pomeriggio, non è in condizione di assicurare il servizio". Due studentesse sono state colpite una alla spalla e l'altra alla testa.

Chiediamo una risoluzione permanente, che duri nel tempo.

Raccomandato: