Fca, vendite in Europa +5,2% nel 2017, -16,1% a dicembre

17 Gennaio, 2018, 18:26 | Autore: Doriano Lui
  • Fca, vendite in Europa +5,2% nel 2017, -16,1% a dicembre

Le vendite sono in aumento in tutti i principali mercati, a eccezione del Regno Unito. Lo rende noto l'Acea, l'associazione delle case automobilistiche europee. Nel Regno Unito, invece, si è assisitito al nono mese consecutivo di forte calo, con un ribasso del 14,4%. Ricordiamo che a fine mese l'azienda guidata da Sergio Marchionne divulgherà i risultati finanziari del 2017 rilasciando, di conseguenza, molte informazioni ufficiali in merito a vendite e diffusione dei vari modelli. Nell'anno le vendite del marchio aumentano in Italia (+4,3 per cento), in Germania (+9,2 per cento), in Francia (+9 per cento) e in Spagna (+11,2 per cento). Dal lato opposto, il Regno Unito è calato del 5,7% per la prima volta in sei anni.

Stesso andamento (un buon 2017, malgrado un dicembre difficile) anche per Fca. La quota di mercato e' salita dal 6,6% al 6,7%. A dicembre, si è registrato invece un calo del 4,9%, a poco più di un milione di vetture, a causa, principalmente, degli efetti di calendario (nel 2017 c'è stato un giorno lavorativo in meno rispetto allo stesso mese del 2016). E' la maggiore crescita tra tutti i costruttori.

Fiat Chrysler Automobiles ha comunicato di aver chiuso il 2017 con l'immatricolazione in Europa di quasi 1 milione 45 mila auto. Le Fiat 500 e Panda dominano il segmento A (con il 29,1% di quota nell'anno).

Vw primo tra costruttori Ue, Fca quartoTORINO - Il gruppo Volkswagen è al primo posto nella classifica dei costruttori auto che hanno venduto di più nel 2017 nell'Europa dei 28 più Paesi Efta: 3.717.566 immatricolazioni, il 2,1% in più del 2016. Alle spalle di Fca Bmw con 1.042.580 consegne (+1%). Per quanto riguarda Alfa Romeo, invece, le vendite sono pari a 5.700 unità con una flessione del -7% (per ulteriori dettagli sulle vendite di Alfa Romeo in Europa è possibile consultare il nostro approfondimento QUI). Lo sottolinea il Centro Studi Promotor. Il mercato automobilistico mondiale, aggiunge Quagliano, "sta vivendo una fase di crescita ininterrotta che dura dal 2010".

Il mercato tedesco con quattro crescite consecutive ha toccato il livello più alto dal 2009, mentre il mercato italiano è ancora decisamente lontano dai livelli ante-crisi, ma negli ultimi quattro anni ha avuto una crescita del 51% rispetto al minimo del 2013 e con 1.970.497 immatricolazioni ha riconquistato l'ottava posizione tra i maggiori mercati del mondo. Per il marchio Fiat le registrazioni nel 2017 sono oltre 779.500 (+4,5 per cento) e la quota sale al 5 per cento dal 4,9 per cento dell'anno precedente. Il mercato francese è cresciuto del 4,7%, quello spagnolo ha messo a segno un tasso di incremento lievemente inferiore all'Italia (+7,7%), ma ancora lontano dai livelli ante-crisi.

Raccomandato: