Tim Cook: "Saranno gli utenti decideranno sul rallentamento degli iPhone"

18 Gennaio, 2018, 17:14 | Autore: Piera Gizzi
  • Un link manda in crash l'app Messaggi su iOS e Mac | chaiOS

New York, 18 gen. (askanews) - L'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha annunciato che il prossimo aggiornamento di iOS 11 permetterà agli utenti di disattivare il sistema che - nel caso di batteria logora - rallenta gli iPhone per renderli più stabili ed evitare che subiscano spegnimenti improvvisi.

Apple ha scelto di abbassare, per tutto il 2018, il costo per la sostituzione della batteria sui vecchi dispositivi.

Come appreso a fine di dicembre, Apple ha deliberatamente limitato le prestazioni massime degli iPhone con l'invecchiare delle batterie.

La possibilità di scegliere se tenere attiva o se disattivare la limitazione sarà apprezzata dagli utenti che si sono lamentati della decisione di Apple di rallentare i dispositivi con batteria degradata.

Con la Abc, Cook è tornato sulla questione batterie rallentate: "Quando abbiamo messo a disposizione l'aggiornamento, abbiamo detto di cosa si trattava, non penso che le persone ci abbino prestato attenzione". In che senso? Per far durare i nostri iPhone, acquistati un paio di anni fa o più, Apple ha inserito un controllo sui i cicli di ricarica e in base a quanti cicli sono stati effettuati la velocità del processore sarebbe ridotta, ecco spiegato il motivo per cui gli iPhone risultano lenti.

Nel corso di questo mese i possessori di iPhone rimasero abbastanza delusi scoprendo che un'aggiornamento di iOS causava il batterygate Apple, limitando le prestazioni della CPU su iPhone 6 e precedenti.

Cook afferma che questi cambiamenti saranno prima indirizzati agli sviluppatori (il mese prossimo) per poi arrivare a tutti.

"Forse avremmo dovuto essere più chiari, ci scusiamo profondamente per chiunque pensi che ci sia un'altra motivazione" ha continuato il CEO per contrastare le accuse di obsolescenza programmata.

Raccomandato: