Bagnara Calabra (RC) - Giornata mondiale per la sicurezza in Rete

09 Febbraio, 2018, 02:44 | Autore: Santina Resta
  • Cyber bullismo arriva Olly l’App per confidarsi tra amici di scuola

 0

Sono queste alcune delle principali evidenze che emergono dall'attività quotidiana degli operatori del Centro d'Ascolto di Telefono Azzurro, e che sono confermate dalla ricerca effettuata da SOS Il TELEFONO AZZURRO insieme a Doxa Kids condotta su oltre 1000 bambini e adolescenti italiani e presentata questa mattina a Milano in vista del Safer Internet Day, la giornata internazionale di sensibilizzazione sui rischi legati al web istituita nel 2004 dall'Unione Europea e coordinata dai network Insafe e InHope, in collegamento diretto con le realtà nazionali più attive sul tema. Celebrata in oltre 100 paesi in tutto il mondo, ricorre il martedì della seconda settimana di febbraio. Lo slogan dell'evento è Create, connect and share respect: A better internet starts with you, con l'obiettivo di far riflettere le ragazze e i ragazzi sia sull'uso consapevole della rete e sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di Internet come luogo positivo e sicuro, che di approfondire il tema del bullismo e del cyberbullismo, fenomeno drammaticamente sempre più in crescita.

L'opera di informazione della Polizia di Stato sarà particolarmente efficace anche nell'evento serale, organizzato sempre al teatro Santa Chiara, al quale sono stati invitati i genitori delle studentesse/degli studenti della rete degli istituti comprensivi di Trento.

"Connessi contro il cyberbullismo - Safer Internet Day 2018".Questo il titolo dell'iniziativa organizzata a Gela da Google Developer Group Gela e Google Women Techmakers.

"Lunedì 5 febbraio 2018 presso Sala Alessi del Palazzo Marino di Milano dalle 09:00 alle ore 13:00 si terrà il convegno "#KIDS4SID2018: "un Internet migliore inizia da te". Internet permea la vita di bambini, adolescenti e delle loro famiglie, incidendo significativamente sulle abitudini e sulle relazioni.

"Nelle Marche durante il 2017 sono stati 4 gli arresti effettuati per pedofilia online, 30 persone denunciate per pedopornografia, adescamento e abusi sessuali on line, 51 persone denunciate per reati contro la persona on line (sex extortion, minacce, diffamazioni gravi etc. ), 39.111 siti monitorati, 29 perquisizioni effettuate e 203 siti web pedopornografici inseriti in black list - dichiara Cinzia Grucci, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per le Marche". Le lezioni avranno come relatori docenti, comunicatori, esperti di digital marketing e altri professionisti.

Raccomandato: