Fiorentina-Juventus, le probabili formazioni: Pioli tentato dal cambio di modulo

09 Febbraio, 2018, 11:15 | Autore: Bianca Mancini
  • Veronesi “I tifosi bianconeri che vivono a Firenze sono coraggiosi su Bernardeschi…”

Queste le parole dell'allenatore: "Dovremo giocare da squadra e ci sarà tanto da lavorare, la Juve è fortissima e sembra non avere punti deboli". Dopo la "passeggiata" interna con il Sassuolo, la Juventus si mette alla prova contro i gigliati in un match connotato da una rivalità storicamente molto accesa; il bilancio in Toscana è in sostanziale equilibrio (27 vittorie viola contro le 22 dei bianconeri, a cui vanno aggiunti 30 pareggi), con la Fiorentina che l'anno scorso si impose per 2-1 e che arriva al confronto rianimata dai tre punti conquistati contro il Bologna dopo la feroce contestazione dei tifosi successiva al capitombolo interno subito con il Verona. Ci potrebbe inoltre essere un cambiamento di modulo, con un passaggio alla difesa a 3, ma sono solo ipotesi che si potranno verificare questo pomeriggio. Ha vinto in Italia e sta tentando di vincere in Europa, cosa che non succede a una squadra del nostro Paese da diversi anni. Non siamo una squadra che ama difendersi e non lo faremo certo domani sera. Il tecnico bianconero si sofferma anche sul grande ex Bernardeschi: "Federico sta bene e gioca". Inevitabile un minimo di turn over per la Vecchia Signora, il che potrebbe influire e non poco sul risultato considerati anche i pesanti infortuni di Matuidi, Cuadrado e Dybala. La #Juventus, al termine della seduta M ha lasciato Vinovo, per andare all'aeroporto di Torino Caselle per prendere l'aereo che l'ha portata a Firenze.

In casa gigliata il clima non è dei più idilliaci, visto che la Curva Fiesole non effettuerà nessuna coreografia, in aperta polemica con la famiglia Della Valle e con il resto della dirigenza, rei di non aver reso competitiva una squadra, che rischia di chiudere la stagione nell'anonimato. "Douglas Costa è pronto, ma credo non partirà dall'inizio". Dipenderà dai risultati ma bisogna continuare a farne. Ha fatto scelta una scelta professionale, non è scappato da Firenze, gli urleranno contro perché vorranno metterlo in difficoltà, ma lui è scanzonato, ho fiducia. Farà una buona partita. "Non sarà il singolo ma la squadra a fare la differenza". E a chi teme una Fiorentina remissiva il tecnico ha risposto: "Proveremo a colpire ogni volta che ne avremo l'occasione".

Gonzalo Higuaín ha trovato il gol in ognuna delle ultime tre trasferte al Franchi contro la Fiorentina in Serie A. Quante pensi di farne ancora? Thereau è favorito su Gil Dias per una maglia nel tridente insieme a Chiesa e Simeone.

Raccomandato: