Mario Rui: "Gruppo fantastico. Sembra di stare qui da una vita"

09 Febbraio, 2018, 14:33 | Autore: Fausta Monteleone
  • Mario Rui:

"Affronteremo un periodo decisivo, proveremo a portare sempre a casa i tre punti che sono l'unica cosa importante". "Col Benevento abbiamo avuto dei problemi, bisogna fargli i complimenti per quella partita. Ci ha messi in difficoltà e ha fatto un buon mercato, ma poi siamo venuti fuori e abbiamo fatto il risultato che volevamo". A lui tengo molto, aldilà del mestiere, di lui mi fido al 100%. Inzaghi ha messo in difficoltà tutti e meritano il terzo posto in classifica. "Siamo preparati, noi dobbiamo vincere a tutti i costi". "Proveremo a vincere anche contro il Lipsia".

Quanto è bello questo gruppo? Non mi sembra neanche di essere qui da 6-7 mesi, ma da una vita. Ho ritrovato lo stesso Sarri che c'era ad Empoli: la voglia di far bene, di vincere, di curare ogni dettaglio.

E' possibile lo scudetto? "Mertens? Un fuoriclasse, ormai non mi sorprende più" continua Mario Rui ai microfoni di Radio Kiss Kiss. "Speriamo che a maggio sia una festa collettiva, non solo per il mio compleanno!".

Il Napoli può volare? "Mondiale? Mi piacerebbe, sarebbe un sogno per me". L'ignoranza in pratica! Colori preferiti: azzurro e viola; segno zodiacale: Bilancia; Artisti: Musica - Pink Floyd, Janis Joplin, Pino Daniele, Bob Marley, Eric Clapton, Janeva Magness, Ray Charles, Keb Mo, Norah Jones, Nina Simone, Vecchioni, 99 posse, almamegretta, tueff, clementino, Avitabile, Bennato e la Musica Popolare della mia terra; Pittura: Caravaggio, Matisse, Van Gogh, Klimt; Letteratura: Virginia Wolf, M. Twain, Garcia Màrquez, L. De Crescenzo, Pirandello, Fallaci, Baricco, E. Dickinson, C. Dickens, Cernuda e la generaciòn del 27; Caratteristiche caratteriali: disponibilità, sincerità, semplicità, zelo, meticolosità, rispetto, suscettibilità, golosità, inerzia fisica;. Ciò di cui non potrei fare a meno, oltre alla famiglia, i miei due cani e gli amici, è il NAPOLI che seguo da sempre e mai lascerò. "Tantissimo. Ora sto cercando di sfruttare un po' più la città, ho cambiato anche casa per farlo". Dobbiamo aggiustare l'approccio iniziale avuto nelle ultime gare e non consentire a loro di partire forti.

Raccomandato: