M5s: spese pazze, rimborsopoli e case al Colosseo. Francescani dove?

11 Febbraio, 2018, 15:41 | Autore: Santina Resta
  • D'Attis - Di Maio (M5S) al

Stamattina il dirigente scolastico Salvatore Giuliano ha accolto a scuola, alla presenza di docenti e studenti, il candidato premier del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio.

Tra l'altro, l'auditorio era costituito da molti studenti che il 4 marzo voteranno per la prima volta ed è allucinante che Giuliano abbia esercitato il suo potere di responsabile della scuola per mettere in atto una così grave forma di condizionamento.

"Siamo qui per dire agli imprenditori calabresi quello che vogliamo fare con un piano di investimenti, per le infrastrutture e soprattutto - ha proseguito - per dire loro che vogliamo abolire un po' di leggi, perche' oggi quando c'e' un problema non sappiamo quale sia la legge di riferimento o l'ente che puo' intervenire". Per questo vogliamo abolire 400 leggi inutili che stanno rendendo la vita un inferno agli imprenditori, agli agricoltori, ai pescatori, agli artigiani. Perciò, ammette indirettamente, che i controlli per cinque anni sono stati assai blandi e vengono minacciati solo ora che le Iene (trasmissione Mediaset) ha scoperto il giochetto dei bonifici fatti solo a parole e le liste sono chiuse e quindi Cecconi e Martelli verranno rieletti in quanto capilista anche se pizzicati a non versare la loro quota parte di stipendio. "Per aprire le porte agli investitori dovremmo focalizzarci su Ferrovie, autostrade e infrastrutture". E' successo stanotte all'Eurospin di Sellia Marina dove la pattuglia della vigilanza sicurtransport s.p.a svolgendo un controllo ha messo in fuga i ladri che avevano gia tagliato la rete di recinzione.

"Noi non lasceremo l'Italia nel caos" ha commentato poi parlando con i giornalisti a margine dell'incontro. Una scelta che stona con la battaglia anti-casta che ha sempre animato il Movimento 5 Stelle. Dopo le elezioni, se il Movimento 5 Stelle sara' la prima forza politica del Paese, come spero sara' per gli italiani, faremo un appello pubblico e a quei signori diremo: "di poltrone non ne scambiamo, perche' - ha rilevato il leader del M5S - la squadra di governo la faremo prima, ma se volete proporci qualche tema da approvare nella futura legislatura noi ci siamo".

Raccomandato: