Casa » Sport

Roma, contro il Benevento Di Francesco ritrova De Rossi e Schick

11 Febbraio, 2018, 13:41 | Autore: Eufebio Giannola
  • Roma emergenza a centrocampo anche De Rossi in dubbio. Si lavora per il rinnovo di Florenzi

La Roma è reduce dal confortante successo rimediato lo scorso turno al Bentegodi contro l'Hellas Verona, tre punti che hanno spinto la banda di Di Francesco a quota quarantaquattro, al quinto gradino, ad una lunghezza dall'Inter quarta e a soli due punti dai "cugini" biancocelesti al momento terzi. Spazio, quindi, a Gerson e Strootman: "A Firenze ha segnato e non è stato un fuoco di paglia. Gerson giocherà: deve migliorare la capacità di leggere prima le giocate ed essere innamorato un po' meno della palla ma sono molto contento della sua crescita". Fisicamente è nelle condizioni ottimali. Ecco le sue parole.

Sugli infortunati: "Oggi effettueranno il provino decisivo De Rossi e Schick". Potrebbero essere entrambi convocati, ci sono ottimi presupposti per il recupero.

Per la Roma la sfida al Benevento davanti al proprio pubblico appare sulla carta come il match perfetto da cui provare a ripartire con un nuovo slancio. "Quello che dobbiamo cercare è l'equilibrio di squadra". Sicuramente non inizierà dal primo minuto, lo valuto come soluzione in corsa. Ma noi siamo sempre a trazione anteriore. Anche lui domani sarà escluso ed è stato multato. Per crescere ci vuole tempo e si passa anche da questi episodi, mi auguro che sia l'ultimo. Dobbiamo trovare la cattiveria e la determinazione sotto porta. Col gruppo si sono allenati anche alcuni ragazzi della Primavera.

"Se lo dice Terim (ride, ndr.)". Under è un attaccante, non ci inventiamo altro. Dobbiamo ambire ad ottenere questo traguardo, era l'obiettivo anche di inizio stagione. Non voglio mai dimenticare l'importante ottavo di finale, ma dobbiamo fare anche più punti possibili in campionato. "Ora parlare di qualcosa in più del terzo posto è difficile". Ora dobbiamo migliorare la fase realizzativa, mantenendo la solidità ritrovata, per centrare i nostri obiettivi. Se parliamo di distacchi minimi, si può rimettere tutto in gioco con due partite o con gli scontri diretti. Noi puntiamo alla Champions, sicuramente.

"Difficilmente recupereremo Gonalons per la prima partita con lo Shakhtar".

L'unico vero dubbio dunque è sulla trequarti, con Defrel e Perotti che si giocano una maglia da titolare. Deciderò oggi chi sarà l'interprete in quel ruolo lì, magari con compiti differenti rispetto quelli di Nainggolan a Verona. "Ha fatto anche il "falso nueve", esprime le sue qualità nell'uno contro uno, deve essere bravo a smarcarsi tra le linee e mi auguro che in partita lo dimostri". Fazio a centrocampo? Mi volete far sbagliare per forza? Non credo sia giusto metterlo in condizione di giocare in un ruolo in cui non è abituato. "Fazio sta bene dove sta, in difesa". La differenza è che sono visti in modo diverso. Per crescere abbiamo preso il provvedimento di escluderlodomenica e di multarlo.

Raccomandato: