Casa » Sport

Stasera Napoli -lazio - Inzaghi ci crede

11 Febbraio, 2018, 04:24 | Autore: Eufebio Giannola
  • Inzaghi

09 Febbraio 2018, nella giornata di ieri Inzaghi ha parlato dell'importanza della partita del San Paolo e di come una vittoria potrebbe allontanare tutti i fantasmi che si sono nelle ultime settimane addossati alla squadra del giovane tecnico. "Nel secondo tempo non siamo stati squadra, ci siamo abbassati, Milinkovic non marcava più Jorginho e hanno fatto subito due gol". Non siamo stati squadra e abbiamo perso meritatamente la partita.

Eccoli là, corrono (come gli altri), scattano (secondo esigenze), coprono (quando serve) e attaccano (quasi sempre): oltre la Pineta c'è il futuro, e basta appena appena immaginarselo e prima che cali il silenzio, e resti il turbamento, c'è il Napoli che a scovarlo. L'espulsione? Ero arrabbiato perché ho detto che quello non era un fallo da giallo ma un rosso, testuali parole, e vorrei capire cosa scriveranno nel referto e che motivazioni daranno al mio allontanamento. "Sarà motivo di riflessione, non ce lo possiamo permettere", spiega a Premium Sport. Sicuramente, ci sono più aspettative su di noi e dobbiamo rispondere presente. "Nella ripresa, però, abbiamo risentito del pareggio e questo è inaccettabile". Con il Napoli devi essere attento per 95 minuti. Nel calcio un episodio può cambiare le partite, dovevamo essere più bravi a giocare un secondo tempo migliore. Nella ripresa non siamo stati squadra e abbiamo giustamente perso la partita. Secondo me non siamo riusciti ad assorbire il gol di Callejon.

"Felipe Anderson sta lavorando a parte, sa quello che deve fare, quando tornerà a farlo tornerà ad aiutarci".

Sul momento: "Non avevo mai visto il Napoli così in difficoltà al San Paolo come nel primo tempo". Nel primo tempo si sono tutti aiutati nelle coperture. Non si è vista la mia squadra. Ora dobbiamocapire dove abbiamo sbagliato e rimetterci subito incarreggiata, dobbiamo ripartire.

Raccomandato: