Casa » Sport

Juventus-Tottenham, parla mister Allegri: "Non dobbiamo esaltare le loro qualità"

18 Febbraio, 2018, 21:22 | Autore: Eufebio Giannola
  • Juventus-Tottenham, parla mister Allegri:

Deve vincere la coppa per certificarlo ma per arrivare a questo livello sono dovuti passare otto anni, il Liverpool, sono anni che non lotta per vincere la Premier ma in Europa è da sempre una mina vagante e il Tottenham, pur non vincendo mai sta lavorando per farlo. Rispetto alle parole rilasciate alcuni minuti prima, Allegri ha questa volta risposto con toni un po' sopra le righe: "La Juve gioca per vincere la Champions ma non è la favorita".

SU MATUIDI E DYBALA - "Al ritorno ci saranno". Questa e' l'unica cosa della gara che potevamo fare meglio. La squadra bianconera archiviata la bella vittoria arrivata al Franchi nell'anticipo di venerdì, si proietta per il ritorno alle sfide di Champions League.

Torna Douglas Costa. Bernardeschi è stato decisivo in campionato ma il numero 33 tornerà ad essere utile a gara in corsa perché partirà dalla panchina.

JUVENTUS-TOTTENHAM 2-2- Un pareggio che complica totalmente il discorso qualificazione per gli uomini di Allegri. Io sono orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto, fanno e faranno in questa stagione: "solo con entusiasmo e positività vinceremo, a partire da domenica!". "Fra un mese penseremo a recuperare, ora pensiamo al campionato sennò il Napoli scappa". Higuain e Khedira? Sono tanto importanti, ma domani sarà più importante la prestazione della squadra.

Che partita si aspetta?

Allegri, che ha perso anche Lichtsteiner per un problema muscolare, non ha ancora sciolto i dubbi di formazione: "Deciderò domattina, dipende da come mi sveglio." sorride.

"È impossibile paragonare due campionati, sono tutti diversi. Veniamo anche noi da un ottimo periodo, abbiamo ritrovato un giusto equilibrio e sara' una sfida piu' 'alta' degli ottavi di finale, sarebbe gia' un ottimo quarto".

Dove una virata decisa per provare a sbancare la slot machine della Champions League, a costo di sacrificare eventualmente gli obiettivi entro i confini nazionali, non viene probabilmente interpretata come la più brillante delle opzioni. "La Juventus ha fatto tre annate straordinarie". "Al ritorno partita secca, come a Monaco".

Raccomandato: