La consulta antifascista organizza una manifestazione a Ravenna

24 Febbraio, 2018, 07:21 | Autore: Santina Resta
  • Scontri e tafferugli al corteo antifascista in Largo La Foppa

La manifestazione, che si svolgerà dalle 13 alle 17, sfilerà da piazza della Repubblica a piazza del Popolo. Il questore Guido Marino ha dato disposizioni per far svolgere nel pomeriggio le manifestazioni e provare così a limitare i disagi tra le 14 e le 16, orario in cui si stima l'arrivo dei cortei nelle diverse piazze. Ma anche abbigliamento utile al travisamento ed ogni altro strumento potenzialmente utilizzabile per occultare la propria identità. L'allerta, però, è iniziata già da oggi e si concluderà fino alla serata di sabato. Tra i provvedimenti che interesseranno il trasporto pubblico, in funzione della sicurezza, la Questura ha richiesto la chiusura dalle 15 dell'accesso alla stazione Flaminio/Metro A accanto alla Porta del Popolo.

"Si è pensato, in accordo con i contenuti della manifestazione di Roma, di dare la possibilità a coloro che non possono andare nella capitale di "alzare la testa" per contrastare con gli strumenti della democrazia, del dialogo, della cultura e della partecipazione ogni deriva razzista, oscurantista, autoritaria ed ogni irresponsabile demagogia che fomenta paure, rancori, xenofobie - spiegano dalla consulta antifascista - Una piccola rappresentanza dei vari partiti e delle varie associazioni aderenti alla consulta sarà presente e depositerà una piccola corona di alloro ai piedi del monumento, dopo aver letto l'appello "Mai più fascismi - Mai più razzismi".

Altro corteo è stato invece promosso dal sindacato S.I. Cobas, "allo scopo di chiedere l'abolizione del Jobs Act"; avrà luogo dalle 14 alle 19 e parteciperanno 4.500 persone con partenza da piazza Esquilino ed arrivo a piazza Madonna di Loreto. Per ultimo, una iniziativa annunciata al Cie di Ponte Galeria e promossa da 'Gruppi Antagonisti' contro la normativa vigente in materia di immigrazione. Il piano scatterà dalle prime ore del mattino di domani, con controlli rigorosi ai caselli autostradali e sulle vie consolari interessate.

Raccomandato: