Casa » Sport

Roma, Di Francesco: "Milan ottima squadra. Complimenti a Gattuso"

24 Febbraio, 2018, 17:42 | Autore: Eufebio Giannola
  • Kalinic e Manolas lottano nella sfida tra Milan e Roma- Reuters

In campionato dobbiamo volere fortemente il terzo posto e in Champions dobbiamo passare il turno.

"Il Milan ha un'ottima squadra ed un ottima rosa, Gattuso è riuscita a sfruttarla al meglio con il suo lavoro". E' una squadra che gioca un buon calcio e il 4-3-3 esalta gli interpreti a disposizione.

Come sta la Roma? Le scelte le faro' domani. Almeno queste sono state le prime prove (decisive quelle di oggi), con Strootman, Pellegrini e Nainggolan pronti a ricostruire una mediana che insieme (e con questo modulo) ha già giocato nelle due gare contro la Sampdoria e a Milano contro l'Inter (anche se il belga e Gerson si scambiavano costantemente di ruolo). È' nella normale turnazione che ho fatto, non di senatori, che qualcuno di nuovo potrebbe giocare.

Che cosa vi siete detti a caldo con la squadra dopo la partita con lo Shakhtar? . Ho sentito cose non vere, io non parlo mai con la squadra dopo una partita. "Ci serve maggiore continuità in partita, non dico per tutti i 90', ma per i 70' che servono per vincere".

Nainggolan come sta? L'ha soddisfatta il rendimento da trequartista? Sia lui che Dzeko sono forti e importanti e possono fare il centravanti. Sono quasi felice che questa cosa del modulo è stata smentita, anche se io sarei stato contento se avesse segnato 10 gol giocando in quel ruolo, perché mi sarebbe piaciuto darvi ragione perché io voglio il bene della Roma e voglio sempre il meglio. Io alleno la Roma dove l'importante è il lavoro di squadra. 4-3-3 o 4-2-3-1, l'atteggiamento mentale è determinante.

SULLO SCUDETTO - "Cosa manca per tornare a essere la Roma de 2001?"

Sono tempi differenti, ma il pensiero comune è cercare di costruire la mentalità, che passa da diverse cose: regole, progettazione, continuità. "Non possiamo fare paragoni, sono mondi diversi e generazioni diverse".

Per quello che conta il sistema di gioco, il 4-3-3 lo vede ancora possibile in assenza di un playmaker come De Rossi?

"Le caratteristiche dei giocatori sono alla base dei sistemi di giochi. E' un aspetto più mentale che fisico" ha concluso. Alleno in una determinata maniera, cerco la continuità.

Con e al posto di Dzeko. Stephan deve ritrovarsi, è uno di quelli che ci ha portato agli ottavi di Champions, ma mercoledì ho dovuto fare delle scelte e lo avevo visto meno bene fisicamente e mentalmente. Quando la squadra perde mi chiedete di Schick. "Schick si è allenato con grande continuità e potrebbe partire titolare".

SU PALLOTTA - "Le parole di Pallotta sulle radio romane?"

Ha capito meglio perchè è il 14esimo allenatore in 14 stagioni?

"Sia con che senza". Ero consapevole di quello che avrei trovato sul percorso: gioie e difficoltà. Arriviamo a fine stagione per dare una risposta definitiva. "Qualche problema di sicuro c'è, ma continuerò a essere me stesso, con pregi e difetti".

"Nainggolan ha avuto qualche problemino al polpaccio ma si sapeva". Ma torno a parlare di numeri. Il match analysis dell'ultima gara ha detto che quella di Nainggolan è stata la miglior performance fisica. "Dal punto di vista fisico è in crescita, come lo è il resto della squadra". La linea difensiva era scappata bene, avevamo preparato bene certi concetti. L'attenzione è alla base per ottenere un risultato positivo.

L'esclusione di El Shaarawy in Champions in favore di due esordienti come Defrel e Schick, come mai?

"Ho preferito Cengiz che ha fatto gol, ho sbagliato anche lì".

"È forse il momento più delicato della stagione, ma abbiamo la capacità di leccarci le ferite e fare tesoro degli errori commessi". Nemmeno il giorno dopo ho parlato con i giocatori. El Shaarawy mi è spiaciuto tenerlo fuori in Champions, ma avevo deciso così, l'importante è che torni al top.

Raccomandato: