Gardensia: 5000 piazze contro la sclerosi multipla

02 Marzo, 2018, 16:00 | Autore: Fausta Monteleone
  • Come ridurre l'infiammazione nella sclerosi multipla

Per celebrare l'importante traguardo dei 50 anni di attività, l'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) rinnova il suo impegno al fianco della ricerca lanciando la campagna 'Benvenuta Gardensia!'. Lo studio, condotto dal professor Luca Massacesi, ordinario di neurologia dell'Ateneo fiorentino e direttore del dipartimento di neurologia 2 di Careggi, dimostra la possibilità di fare una diagnosi più accurata della sclerosi multipla, con una nuova metodologia di analisi delle immagini di risonanza magnetica, in modo da distinguerla con precisione da patologie che la "mimano" come le malattie infiammatorie delle piccole arterie cerebrali. Tuttavia, quando la produzione è eccessiva può essere tossica per il sistema nervoso centrale. Due fiori a sottolineare lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla che colpisce la popolazione femminile in misura doppia rispetto agli uomini (ogni giorno 5 donne ricevono una diagnosi). I sintomi associati alla sclerosi multipla sono diversi, tra questi anche la difficoltà nel linguaggio, la riduzione di forza muscolare, di sensibilità, disturbi cognitivi e nell'85% delle persone prevale il sintomo più comune definito anche il peggiore della malattia: la fatica. Fondi che sono fondamentali per proseguire nella ricerca scientifica e dare una nuova speranza di vita alle persone con Sclerosi Multipla.

"Manifestazioni come la Gardensia - afferma Angela Martino, presidente nazionale di AISM - hanno permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca e al potenziamento di servizi per le persone colpite da SM, in particolare per le donne e le loro famiglie a cui questa manifestazione è dedicata".

Per sostenere la ricerca inoltre, fino all'11 marzo si può inviare un sms al numero solidale 45567.

Oggi sappiamo che alla base della sintomatologia che si evidenzia nei pazienti affetti da sclerosi multipla c'à la cosiddetta neuro-infiammazione, responsabile della sua progressione. Sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa PosteMobile, TWT e Convergenze e di 2 e 5 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali. Numerosi i personaggi che aderiscono alla campagna: Antonella Ferrari (madrina di Aism), Antonella Ferrari, il tenore Marco Voleri, Francesca Romana Barberini, Marino Bartoletti, Chiara Francini, Paola Marella, Alice Paba, Marisa Passera, Massimiliano Rosolino, Gaia Tortora e Gianluca Zambrotta.

Raccomandato: