Tragedie in montagna: snowborder muore in Piemonte. Scialpinista grave in Val d'Aosta

05 Marzo, 2018, 03:07 | Autore: Doriano Lui
  • Tragedie in montagna: snowborder muore in Piemonte. Scialpinista grave in Val d'Aosta

Piemonte: morto uno snowboarder oggi 4 marzo. Fortunatamente l'incidente non ha provocato vittime, nonostante la sua gravità e grazie al pronto intervento di un testimone che dopo aver assistito all'accaduto ha allertato i soccorsi.

In mattinata il primo incidente è avvenuto nel Vallone di Otro, comune di Alagna Valsesia (VC): tre sciatori sono stati coinvolti da una slavina durante una discesa in fuoripista. I tecnici del CNSAS Piemonte hanno bonificato la valanga con l'utilizzo dell'ARTVA (Apparecchio per la Ricerca del Travolto da Valanga), e in seguito intervistato il testimone per accertarsi che non vi erano altre persone coinvolte. Ci sono stati degli altri incidenti in giornata, dovuti sempre a delle valanghe, ma per fortuna non ci sono epiloghi così tragici da segnalare. Grave anche uno scialpinista torinese di 36 anni, travolto da una valanga nel comprensorio di Pian Benot, a Usseglio, in provincia di Torino.

L'intervento della squadra del CNSAS Piemonte è stata immediata poiché i tecnici erano già in loco. Lo snowboarder è riuscito a uscire autonomamente dalla massa nevosa, mentre la localizzazione e l'estrazione dello sciatore sono avvenuti rapidamente poiché spuntava dalla neve un suo sci. Tuttavia le condizioni dell'uomo travolto sono subito apparse gravi, i tecnici hanno immediatamente avviato le procedure di rianimazione. L'uomo, Daniele Della Calce, è precipitato da un salto di roccia durante una discesa in fuoripista in località San Domenico di Varzo. Sul posto è quindi giunta l'eliambulanza di Torino che lo ha preso in cura conducendolo al CTO. Il corpo della vittima è stato recuperato dall'elisoccorso del 118 presente a Borgosesia. Per il giovane non c'è stato nulla da fare.

Raccomandato: