Elezioni politiche 2018, seggi aperti: si vota fino alle 23

06 Marzo, 2018, 22:17 | Autore: Doriano Lui
  • Elezioni 2018

In alcuni seggi, come a Palermo i ritardi però sono stati causati da un errore nella perimetrazione dei collegi Palermo 1 e Palermo 2, con 200 sezioni interessate.

Per quanto riguarda i primi dati dell'Unione della Romagna faentina, a Casola Valsenio ha votato il 79,81%, a Brisighella il 78,59%; gran balzo nelle ore finali di votazione per Solarolo che arriva all'80,43%; Castel Bolognese arriva all'80,92%.

Regionali Lazio, affluenza alle 23 sotto il 70%. Gli altri candidati nel collegio uninominale sono Romolo Dell'Angelo (Potere al Popolo), Mauro Foglia (Casapound), Marco Nannini (10 volte meglio), Mattia Meneghetti (Italia agli italiani), Carmela Ciminelli (Pri-Ala), Alessandro Giardello (Sinistra rivoluzionaria). Stessa dinamica si registra sostanzialmente anche al Senato.

Alle 12, l'affluenza è stata del 19,43% degli aventi diritto. Quindi il risultato finale potrebbe anche essere ritoccato all'insù.

Adesso dovremmo capire se il M5S riuscirà ad allearsi con qualcuno per governare, e se la Coalizione di Destra reggerà all'onda d'urto di Salvini.

Il primo banco di prova saranno, ad ogni modo, le elezioni dei presidenti delle camere: lì si potrebbero delineare le prime, possibili, alleanze politiche.

E' in calo il dato degli elettori al voto in provincia di Agrigento a mezzogiorno; il dato rilevato dal Ministero dell'Interno, appare inferiore sia alla media nazionale, che si attesta al 19%, sia a quella regionale, la quale è ferma al 14.27%. La regione che ha fatto registrare la crescita maggiore dell'affluenza è la Campania: +6,2% rispetto al Referendum 2016.

Nessun parlamentare eletto dal Movimento 5 Stelle in Lombardia nei 55 collegi uninominali tra Camera e Senato.

AFFLUENZA ALLE 12. È stata del 19,43% l'affluenza alle 12 alle urne. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Alle elezioni per il rinnovo della Camera alle ore 12 ha votato il 19,29% degli aventi diritto. E' il presidente che stacca il "tagliando antifrode" e, solo dopo aver verificato la corrispondenza del numero del codice con quello annotato al momento della consegna della scheda, la inserisce nell'urna.

I NUMERI - In attesa dei risultati definitivi, il MoVimento 5 stelle si afferma come primo partito, conquistando all'incirca il 32% delle preferenze nelle due camere del Parlamento (32% alla Camera, 31,7% al Senato attualmente).

Raccomandato: