La notte degli Oscar 2018: tutti i vincitori

06 Marzo, 2018, 14:54 | Autore: Piera Gizzi

Il successo di The Shape of Water era stato ampiamente annunciato dall'accoglienza che il film aveva ottenuto alla Settantaquattresima mostra del cinema di Venezia: il film infatti aveva vinto la kermesse aggiudicandosi il Leone D'Oro a Venezia.

"Sono un immigrato come Selma, come Gael, come Alejandro - ha detto il messicano Del Toro con la statuetta per il miglior regista stretta in un pugno e quella del miglior film, nell'altra - credo che cancellare le linee di sabbia, mentre il mondo insista nel tracciarle, sia la cosa bella del nostro mestiere". Un Del Toro commosso, nel suo discorso di ringraziamento, ha citato due maestri come Steven Spielberg e Douglas Sirk, dedicando il premio ai giovani cineasti "perché credano che anche con il fantasy si possa raccontare la realtà". Un giorno Daniel Kraus mi ha parlato di una sua idea per una storia che era molto simile alla mia.

Ancora non si sa la data d'uscita del videogame, ma dopo i video di presentazione degli ultimi E3 non vediamo davvero l'ora di giocarlo.

Miglior sceneggiatura non originale per Chiamami col tuo nome a James Ivory, per il film di Luca Guadagnino. Questa volta nessun errore, il vincitore è La Forma dell'Acqua con la sua creatura anfibia. Miglior attore protagonista e miglior attrice protagonista sono categorie blindate: vittorie piuttosto scontate per Gary Oldman, lo straordinario Churchill ne L'ora più buia, e per Frances McDormand, la battagliera Mildred Hayes di Three Billboards outside Ebbing, Missouri.

Miglior film, Miglior attore protagonista, Miglior attrice protagonista, Miglior attore non protagonista e Miglior attrice non protagonista.

Miglior documentario a Icarus di Bryan Fogel e Dan Cogan. Il premio Miglior film straniero è stato vinto da A Fantastic Woman, quello come Miglior cortometraggio animato al film Dear Basketball e quello come Miglior film d'animazione è stato vinto da Coco.

Ci prova e ci riprova il buon Christopher Nolan, ma puntualmente i suoi film si fermano agli Oscar tecnici: Dunkirk si porta a casa i premi per il montaggio, il sonoro e il montaggio sonoro.

Infine un altro film ambizioso, "Blade Runner 2049", del canadese Denis Villeneuve, sequel celebre cult movie di Ridley Scott ha vinto due statuette per gli effetti speciali e per la fotografia ad opera del grande operatore Roger Deakins.

Miglior sceneggiatura originale a Jordan Peele per 'Get Out'.

Raccomandato: