Vaccinazioni: Toscana, documentazioni da presentare entro il 10 marzo

07 Marzo, 2018, 21:22 | Autore: Fausta Monteleone
  • Materne e nidi: da oggi fuori i bimbi non vaccinati

Le prime il 10 marzo consegneranno alle scuole gli elenchi con i bambini non in regola. Entro quella data, le Asl avranno infatti inviato alle scuole l'elenco dei bambini non in regola con l'obbligo vaccinale, quelli che sono in arretrato e quelli i cui genitori non hanno preso l'appuntamento per la vaccinazione. Se genitori, tutori o affidatari non avranno presentato la documentazione, i bambini saranno sospesi, pur rimanendo iscritti, e potranno essere riammessi solo dopo la presentazione della documentazione.Vaccini: Toscana, nidi e materne, sospesi bimbi non in regola Per coloro che frequentano la scuola dell'obbligo (7-16 anni) la mancata presentazione della documentazione non determinerà il divieto di accesso né impedirà la partecipazione agli esami.

Un discorso diverso, con una diversa scansione temporale, vale per le regioni che hanno attivato un'anagrafe vaccinale, tra cui ad esempio il Veneto, la Lombardia ma anche il Lazio. Se non vaccineranno i figli, questi non potranno essere accettati alla scuola materna e inoltre scatterà la sanzione che va da 100 a 500 euro.

Tutte queste regole valgono solo per l'anno scolastico in corso, 2017-2018. In assenza del libretto vaccinale o della dichiarazione timbrata dalla Asl sarà sufficiente una prova dell'avvenuta prenotazione delle immunizzazioni. In assenza della documentazione, ribadisce la circolare, i dirigenti scolastici dovranno impedire l'accesso ai servizi nel caso dei bambini di nidi e materne, mentre per quelli più grandi scatteranno le sanzioni pecuniarie ai genitori. In questo caso non saranno i genitori a consegnare la documentazione ma saranno Asl e servizi scolastici a "parlarsi". Rispetto ai dati del 31 dicembre 2017 (allora i recuperati erano 30.586), negli ultimi due mesi c'è stato un recupero di circa 8.000, di cui 2.400 nella fascia 0-6 anni.

Per il controllo delle liste di iscritti all'anno scolastico 2018 - 2019, la Regione Toscana sta predisponendo un'apposita funzionalità web del Sistema Informativo della Prevenzione che consentirà lo scambio diretto e in tempo reale fra scuole ed Asl delle informazioni sullo stato vaccinale degli alunni, come previsto dalla circolare dei Ministeri dell'istruzione e della sanità e autorizzato dal Garante per la protezione dei dati personali.

Dieci sono le vaccinazioni obbligatorie - conclude il delegato Oertel - per i minori di età compresa tra zero e sedici anni: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella.

Raccomandato: