Policlinico Palermo, farmaco prescritto illegalmente: indagati un ricercatore e un docente

08 Marzo, 2018, 18:55 | Autore: Fausta Monteleone
  • Ricercatore e docente di Medicina indagati per truffa falso e abuso d’ufficio Younipa 8 marzo 2018 In evidenza News

L'indagine è scaturita da un accertamento del 23 febbraio 2016 presso il Dipartimento del Farmaco dell'Asp di Palermo su segnalazione di un dirigente. Il Giudice ha ritenuto di condividere la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, che ha ravvisato a carico di entrambi gli indagati la sussistenza di un grave quadro indiziario per i reati di falso ideologico e abuso d'ufficio e, nei confronti del medico ricercatore, anche di truffa aggravata ai danni dell'Universita' di Palermo. Controllo che ha appurato l'esistenza tra il 2014 e il 2016 di 204 pratiche irregolari su piani terapeutici a base di ormone della crescita (ormone somatotropo).

Per i due medici l'accusa è di falso ideologico e abuso d'ufficio.

Il contratto, infatti, lo vincolava all'università di Palermo in maniera determinata, perché aveva una durata di 3 anni per un periodo dal 1 marzo 2013 al 30 novembre 2016 con un impegno di 1500 ore per operare nel reparto di endocrinologia della facoltà di Medicina e chirurgia dell'università di Palermo. Sequestro preventivo di una somma pari a euro 104.694,18, che corrisponde all'illecito vantaggio tratto dal ricercatore per aver esercitato attività libero professionale, presso un centro privato e di consulenza per una multinazionale farmaceutica.

Raccomandato: