Android P è uscito: le prime impressioni e come provarlo

09 Marzo, 2018, 05:07 | Autore: Piera Gizzi
  • Android P è uscito: le prime impressioni e come provarlo

E' stata rilasciata ufficialmente la prima Developer Preview di Android P, la prossima versione del sistema operativo di Google. Internamente pare che Google chiami la nuova versione "Pistachio Ice Cream", ma non è una garanzia che il nome definitivo sarà questo; anzi a dirla tutta il consueto easter egg nelle impostazioni richiamerebbe più un "Popsicle", un ghiacciolo.

Sarà possibile vedere immagini e adesivi nelle notifiche dei messaggi, e il supporto alle risposte smart verrà esteso a tutto il sistema operativo: le potremo usare quindi in qualsiasi app se gli sviluppatori decidono di implementarle. Altra novità attesa su Android P il blocco intelligente delle chiamate in arrivo, funzionalità al momento possibile grazie ad applicazioni aggiuntive come TrueCaller. Quindi, per i telefoni che hanno due fotocamere sul retro, ci sarà un modo standard per le app di controllarle in modo più granulare.

Android P introduce il supporto nativo al notch, permettendo agli sviluppatori di modificare l'altezza della status bar per visualizzare meglio i contenuti, in modo che non risultino tagliati.

ImageDecoder: Android P supporta meglio GIF e WebP grazie all'introduzione di questo sostituto di BitmapFactory. Per le immagini invece arriva il supporto al formato HIEF: in sostanza le immagini saranno compresse nel migliore dei modi, ma senza perdita di qualità. Si aggiornano anche le API Neural Networks per un machine learning migliore, e quelle per l'Autofill.

Del resto ormai è la stessa definizione di "Android stock" ad essere sbagliata, se associata a quello che vediamo sui Pixel. Quando si passa da un'applicazione a un'altra, l'animazione del passaggio in Android P avviene in verticale, mentre in passato era in orizzontale. Android P, infatti, limiterà l'accesso al microfono, alla videocamera e ai sensori a tutti le app inattive. Bisognerà aspettare luglio-agosto per conoscere il nome ufficiale di Android 9.0.

Gli sviluppatori con Pixel, Pixel XL, Pixel 2 e Pixel 2 XL possono scaricare e disporre dell'anteprima per gli sviluppatori di Android P sui loro dispositivi già adesso e possono anche installare l'emulatore sul proprio computer.

Google ha anche pubblicato la sua roadmap per Android P. Una seconda versione di Developer Preview è prevista per l'inizio di maggio 2018, la Developer Preview 3 sarà disponibile all'inizio di giugno, la Developer Preview 4 a fine giugno e la Developer Preview alla fine di luglio per un rilascio finale di Android P programmato per il terzo trimestre del 2018, probabilmente ad agosto come Oreo.

Raccomandato: