La pizza di Carlo Cracco bocciata: "non è una vera pizza napoletana"

11 Marzo, 2018, 18:05 | Autore: Bianca Mancini
  • Al ristorante di Cracco arriva la pizza margherita ma guardate quanto costa

"Ho visto la pizza di Cracco e mi sono catapultato a consegnare 8 stelle Michelin all'egiziano sotto casa", continua sulla stessa linea un altro. Noi partenopei dovremmo scandalizzarci di più quando troviamo in giro pizze che fraudolentemente vengono vendute e pubblicizzate come pizze della nostra tradizione addirittura con l'aggiunta di riconoscimenti Stg, Dop, Doc e roba del genere.

Si vedono diversi cereali aggiunti alla farina, che costituiscono un insieme disomogeneo, scuro e, come si vedrà all'assaggio, croccante. Non bisogna essere amanti della pizza napoletana, la tradizionale pizza Margherita, la cui preparazione è stata tutelata dall'Unesco appena l'anno scorso, per definire la pizza margherita dello stellato chef Cracco una imitazione anche alquanto malriuscita. La salsa di pomodoro (San Marzano) è molto densa, simile al sugo rappreso dei ragù: a puntellare la salsa anche dei pomodorini confit. A completare il tutto, semi di basilico anziché le consuete foglioline.

Dunque, sarà bene affidarsi al commento di un esperto, che ha assaggiato la pizza e che ha voluto dire la sua.

A tal proposito Carlo Cracco è stato invitato a scendere tra i vicoli di Napoli per assaporare quella che è la vera pizza partenopea con tutte le sue declinazioni, dalla pizza classica alle pizzelle fritte e a portafoglio, calzoni e compagnia cantante. E poi si lascia andare a una considerazione: "Non è Pizza Napoletana e non viene venduta e presentata come tale, è la sua Pizza e basta". Senza contare che la fotografia postata sulla sua pagina Facebook sembra proporre un piatto completamente diverso rispetto a quello che Fanpage ha fatto diventare virale sui social network.

Raccomandato: