Biagio Izzo e Equitalia, l'attore rischia l'arresto

12 Marzo, 2018, 13:28 | Autore: Santina Resta
  • Biagio Izzo

Come scrivono alcuni quotidiani, tra cui Il Mattino e la Repubblica Napoli, Izzo è coinvolto in un'inchiesta della Finanza su presunti illeciti e favoritismi nelle procedure di riscossione di tributi e nelle successive fasi davanti alla commissione tributaria.

Il gip, nei mesi scorsi, ha rigettato le richieste di arresti domiciliari - avanzate dal pm - nei confronti di Biagio Izzo e di altri indagati, ma la Procura ha impugnato la decisione e ora il confronto avverrà al Riesame. Beni pignorati che, alla fine, sono stati acquistati proprio all'asta nel 2015 e tornati nuovamente nella disponibilità di Izzo. Purtroppo conosco tante persone e c'è chi tenta di accreditarsi in questo modo.

Il nome dell'attore napoletano Biagio Izzo nelle carte di un'inchiesta che indaga su una presunta turbativa d'asta.

L'ipotesi è che Izzo volesse rientrare in possesso dei beni, tutti precedentemente pignorati in seguito ad un lungo contenzioso con Equitalia.

Il nome dell'attore compare infatti nell'intercettazione di una conversazione avvenuta tra un ex dipendente di Equitalia, un dirigente dell'istituto vendite giudiziarie del capoluogo partenopeo e il titolare di un'agenzia.

L'attore è difeso dall'avvocato Sergio Pisani che ha dichiarato: "Il mio assistito come già riconosciuto dal gip è totalmente estraneo a qualsiasi ipotesi di reato". In merito all'accusa della procura, il giudice fino ad oggi non ha ritenuto esserci la presenza di gravi indizi di colpevolezza respingendo così la richiesta di custodia cautelare. L'appello del pm verrà discusso il 23 marzo prossimo. L'attore accusato di turbativa d'asta si difende.

Sapevi che le borse delle griffe mondiali sono prodotte a Napoli?

Raccomandato: