Lazio, De Vrij convocato dall'anti-doping: "Questione burocratica, allarme ingiustificato"

12 Marzo, 2018, 10:02 | Autore: Doriano Lui
  • Inzaghi allenatore Lazio- Image

"È un momento importante della stagione, adesso mancano tre partite per arrivare alla sosta e dovremo tirare fuori tutte le energie che abbiamo". La squadra è appesantita dalla mancanza di risultato, veniamo da un primo tempo positivo contro la Dinamo, mentre nella ripresa dovevamo fare di più.

Acqua sul fuoco, dunque, per la vicenda De Vrij, che aveva messo in apprensione sia tutti i tifosi biancocelesti, sia tanti tifosi nerazzurri che sperano in un arrivo del centrale olandese a giugno. "È solo un problema burocratico che la prossima settimana si risolverà nel migliore dei modi senza nessun provvedimento".

"Formazione e cambio di modulo?"

Sul modulo: "Si fa presto a modificarlo. I ragazzi ora hanno trovato certezze, siamo in una buona posizione di classifica, siamo gli unici ad aver vinto un trofeo e sono contento perché se la Lazio non vince da tre giorni fa notizia ". "Nelle ultime tre gare abbiamo perso solo contro la Juventus e non ci hanno dato un rigore netto". "Con la Dinamo non è andata benissimo, però ora testa al Cagliari".

Si aspetta di trovare un ambiente scosso? Per quanto riguarda il Cagliari sappiamo che troveremo una squadra ben allenata con un allenatore preparato che ha avuto tempo per preparare la gara.

COME SI PRESENTA LA LAZIO - Turnover limitato per Simone Inzaghi in vista della fondamentale partita di Europa League, giovedì prossimo a Kiev.

"Domani di certo giocheranno Parolo e Luis Alberto, che hanno riposato". Si tornerà a giocare con la 13 di Davide Astori che sarà idealmente sulle spalle dei 22 in campo. "Io credo che con Felipe e Luis Alberto insieme sia difficile giocare, questione di equilibri; ogni tanto bisogna fare delle scelte". Sono tutti convocati ad accezione di Caceres e Marusic. "Domani gli parlerò e decideremo se potrà scendere in campo dall'inizio".

Raccomandato: