Casa » Sport

Formula 1, Vettel: "Ferrari affidabile e divertente da guidare, sono fiducioso"

14 Marzo, 2018, 10:58 | Autore: Eufebio Giannola
  • GP d'Australia: la Mercedes ha scelto più Ultrasoft della Ferrari

Il 4 volte campione del mondo, dunque, non vede l'ora di salire nell'abitacolo della sua SF71H all'Albert Park di Melbourne e capire gli equilibri in pista: "Quando saremo in Australia, scenderemo tutti sul tracciato nelle medesime condizioni". Io ne ho fatti 875 in un giorno, l'equivalente di 188 giri, e un totale di quasi tremila! "Al riguardo ho molta fiducia nella squadra, conosco le capacità e la dedizione dei ragazzi di Maranello".

Infine il pilota tedesco si è soffermato a parlare dell'Halo e dell'abolizione delle grid girls, esprimendo il suo parere anche sul tema del pericolo legato alla F1: "L'Halo non è bello esteticamente, ma va giudicato per la sicurezza: se fosse in grado di salvare anche una sola vita, ecco che la sua utilità sarà stata giustificato". Ottimo sia il riferimento cronometrico con le nuove hypersoft, che l'affidabilità della nuova SF71-H, apparsa solida nel corso dei 4.323 Km percorsi da Raikkonen e Vettel. Ma Seb ha una sua precisa opinione al riguardo: "I nostri avversari, Mercedes e Red Bull, hanno usato un solo tipo di pneumatico per la simulazione di gara (medium, ndr)". Questo non si può fare in un vero Gran Premio, e ha un'influenza sulle strategie e sul risultato finale. "Penso sia normale che, dopo i primi giorni di test, ogni squadra cerchi di portare il fornitore di gomme nella direzione che più si adatta alla propria vettura - è il commento di Vettel al riguardo -. Da parte nostra, pensiamo che la Pirelli abbia fatto un buon lavoro con la sua gamma di mescole", ha così dichiarato a riguardo Sebastian Vettel. "La cosa importante è restare uniti come squadra e avere un preciso obiettivo": "La passione all'interno della Ferrari è palpabile e tutti stanno sacrificando qualcosa di personale per il successo del team". "Non vedo l'ora di cominciare, ho fiducia nella nostra auto". Lewis è un quattro volte iridato, uno dei migliori della Formula 1. "Però se vinci contro Hamilton o Fernando Alonso sei orgoglioso perché sai che il livello di Lewis o Fernando è molto alto". Singapore non è stata facile da digerire perché la gara avrebbe potuto finire molto meglio, è stata dura da accettare.

Gli aerodinamici del Cavallino, Enrico Cardile e David Sanchez, negli ultimi due anni hanno lavorato sodo in quest'area della Rossa per trarre il massimo vantaggio possibile da una soluzione che non costa in termini di resistenza all'avanzamento, ma può dare un sensibile incremento della down force: sopra, si osserva la versione del "canale" vista ad Abu Dhabi 2017, mentre nel disegno sotto si può apprezzare in giallo qual era l'accresciuta superficie rispetto al 2016.

Raccomandato: