Casa » Sport

L'emozione di Zidane: "Juve? Ogni volta è speciale per me"

17 Марта, 2018, 19:41 | Autore: Eufebio Giannola
  • L'emozione di Zidane:

IL PUNTO di ITALO CUCCI - A questo punto, mentre incombe il sorteggio, si può fare a meno di far confronti e pronostici: nelle prossime notti di Champions (come l'altra sera in Besiktas-Bayern che ha registrato l'invasione di campo di un felino) tutti i gatti sono grigi, una squadra vale l'altra, almeno da quando l'inatteso Siviglia del sorprendente Montella ha fatto irruzione nell'arena di Mourinho e, tiè, l'ha sbattuto fuori senza tanti complimenti.

Le gare d'andata del prossimo turno di Champions League sono in programma martedì 3 e mercoledì 4 aprile, mentre i match di ritorno sono previsti per il 10 e 11 aprile.

Con Barcellona-Roma la sfida Italia-Spagna si accende e rende questa parte di Champions League ancora più affascinante. Credo che il Real Madrid è un avversario bellissimo, giocheremo contro una grandissima squadra e giocheremo due partite bellissime di calcio.

All'indomani del sorteggio, che ha stabilito che nei quarti di finale di Champions League la Juventus di Max Allegri dovrà vedersela con i campioni in carica del Real Madrid, in quella che è una riedizione dell'ultima finale del più ambito trofeo continentale, in molti hanno pensato che non poteva andare peggio. Giocheremo la prima in casa e avremo Benatia e Pjanic squalificati, due giocatori importanti per noi: "sarà una difficoltà in più per noi, ma si comincia da 0-0". In caso di qualificazione contro il Real infatti, credere di vincere la coppa dalla grande orecchie sarebbe veramente più che legittimo. Nei precedenti ha dovuto soccombere soltanto in finale.

I numeri stagionali di Higuain

Barça da evitare. Già nell'immediato post gara di Wembley, dopo la vittoria contro il Tottenham il tecnico rilasciò un'intervista alla tv norvegese in inglese, commentando anche le voci su un possibile approdo nel campionato d'oltremanica: "Se sono pronto per la Premier?"

Come per Barcellona-Roma sulla carta non vi è discussione, ma i nervionenses arriveranno a questa doppia sfida con la consapevolezza di aver sbancato l'"Old Trafford" eliminando il Manchester United di José Mourinho.

"La Juventus è forte come l'anno scorso, avrei preferito evitarla". Adesso non resta che attendere qualche settimana per il nuovo capitolo... "Ci dobbiamo preparare al meglio, prima c'è il Milan e ci dobbiamo mangiare l'uovo di Pasqua".

Raccomandato: