Casa » Sport

Napoli, Sarri: "Andrei al palazzo a prendere il potere"

19 Marzo, 2018, 02:39 | Autore: Eufebio Giannola
  • Del Genio

Giocare dopo la Juve?

Maurizio Sarri ha parlato dopo la vittoria contro il Genoa per 1-0. "La palla ferma era una delle poche soluzioni per segnare, ma soprattutto serviva pazienza e ne abbiamo avuta". "A Torino se il Napoli si presenterà con un -4 bisognerà solo vincere senza pensarci due volte, ma ho la sensazione che il Napoli potrebbe arrivare a Torino mentalmente più avvantaggio rispetto ai bianconeri". Abbiamo trovato una squadra chiusa, e quando è chiusa e bassa si difende benissimo.

Sarri poi si sofferma sulla lotta scudetto e si lascia andare ad una dichiarazione che la dice lunga sulla sua voglia di titolo a fine anno: "Napoli padrone del proprio destino? È una classifica che mi fa effetto perché non siamo più primi (ride, ndr)". Se sembrano ormai certi tre addii in casa partenopea [VIDEO], non è altrettanto certo quello che accadrà sul fronte delle entrate, perché uno che era diventato un obiettivo del club di Aurelio De Laurentiis, che in estate lascerà la #Juventus, ha detto no alla destinazione azzurra. Abbiamo concesso pochissimo e creato le possibilità per vincerla, anche stasera era difficilissima. Loro hanno avuto un paio di ripartenze di livello, lo fanno per caratteristiche.

E se il problema fosse una ricerca eccessiva delle giocate individuali in rifinitura, al posto di quelle corali: "Il genio è al limite della follia".

"Non siamo stati brillanti sotto rete, ma questo si deve anche a qualche imprecisione". Normale che, nella mentalità del gruppo di Sarri, un po' di sconforto, potrebbe anche entrare. "Hamsik? Ha avuto un problema muscolare al flessore, ora vedremo l'entità, per lui la sosta capita al momento giusto, per gli altri la sosta è relativa visto che ci sono 10-15 giocatori in giro per il mondo, per loro è ancora più stancante, c'è chi cambia continente e fa spostamenti faticosi".

Raccomandato: