Casa » Sport

Di Biagio va subito all'attacco: si parte con il 4-3-3

21 Marzo, 2018, 16:07 | Autore: Eufebio Giannola
  • Buffon nazionale di calcio Italiana Italia Di Biagio

Sulle richieste di Di Biagio. Credo abbia ragione. Tra qui e Napoli non cambia molto, perché giochiamo in una maniera simile. Verratti? Possiamo coesistere, ha qualità: quando cè diventa tutto più facile. "Li vedo molto sereni, anche dal gruppo, giovane". Con la Selecao adesso starebbe preparando il viaggio in Russia, invece si deve accontentare di due amichevoli toste ma senza prospettiva: "Ma io all'Italia ci tenevo tanto. L'importante è avere fiducia in loro". Argentina? Gara molto importante, quando giochi contro le nazionali di un certo livello sono comunque opportunità importantissime per noi, per capire dove siamo, cosa dobbiamo migliorare e come crescere. "Parlo di Leandrinho. Quest'anno Sarri non lo ha utilizzato, ma il giocatore si sta facendo comunque apprezzare e nella prossima stagione sono sicuro che una perdina importante a disposizione del mister". "Futuro? Jorginho è contento di stare a Napoli, non ci sono problemi con la società". "Ascolto molto, i miei compagni e lo staff. C'è da imparare da tutti". Credo che abbiamo dato tutto, abbiamo avuto anche le occasioni, purtroppo non siamo riusciti a concretizzare.

Sul mancato utilizzo prima della partita con la Svezia.

"Quando vengo chiamato cerco di farmi trovare pronto. Sicuramente avrei voluto dare di più, ma non è stata colpa mia, ripeto".

Sul centrocampo a tre. Essere belli e vincenti sarebbe la cosa perfetta, non si riesce sempre, ma dobbiamo credere ognuno nella propria idea.

Sul Napoli nella storia anche in caso di non vittorie. Essere ricordati solo per il gioco non è semplice, stiamo facendo divertire la gente. Brasile? Nessun rimpianto, questo paese mi ha dato l'opportunità di realizzare il mio sogno, di diventare un calciatore. Non arrivando la convocazione con la nazionale italiana, è normale parlare del Brasile, ma non ho nessun rimpianto.

Digressione sullo scudetto e la sfida alla Juve: "Lo scontro diretto con la Juventus sarà una partita molto importante ma ce ne sono tante altre da giocare".

Raccomandato: