Fmi, l'allarme di Lagarde: "Debito pubblico record"

11 Aprile, 2018, 19:40 | Autore: Doriano Lui
  • Christine Lagarde alla University of Hong Kong

Lo dice da Hong Kong la Direttrice del Fondo Momentario Internazionale, Christine Lagarde, avvertendo che l'escalation dello scontro tra USA e Cina sui dazi potrebbe compromettere la crescita globale, danneggiando soprattutto la parte più debole della popolazione mondiale.

"La creatività richiede coraggio", ha detto, esortando la nuova generazione di decisori a "dipingere un nuovo panorama economico", dove il libero scambio sia più equo e collaborativo, i sistemi finanziari più sicuri e la rivoluzione digitale possa andare a beneficio di tutti e non solo dei più fortunati. "Un debito elevato rende i governi, le aziende e le famiglie più vulnerabili a una stretta delle condizioni finanziarie" mette in evidenza Lagarde.

Il Fondo monetario internazionale (FMI) è ottimista sulla crescita economica mondiale. "Le riforme necessarie sono spesso spesso politicamente difficili, ma sono più efficaci e facili da attuare quando le economie crescono".

Sulla problematica dei dazi la signora Lagarde lancia un messaggio agli Stati Uniti spiegando che i dazi "non sono la strada migliore per affrontare le differenze commerciali", suggerendo piuttosto di "aiutare ad affrontare gli squilibri globali limitando la spesa pubblica e rafforzando le entrate fiscali".

"Ogni paese ha la responsabilità' di migliorare il sistema commerciale guardando alle sue pratiche e impegnandosi a un contesto normativo in cui tutti rispettano le regole". "Ci sono "pratiche commerciali scorrette da eliminare - continua la Lagarde - in generale si tratta di squilibri bilaterali che sono uno spaccato della divisione del lavoro fra le economie". I Governi devono dunque "evitare il protezionismo in tutte le sue forme", perché "la Storia mostra che le restrizioni alle importazioni danneggiano tutti, specialmente i consumatori più poveri".

"Gli squilibri sono spinti dal fatto che un paese spende più del suo reddito".

Raccomandato: