Terremoto, nuova scossa in provincia Macerata magnitudo 3.4

12 Aprile, 2018, 04:52 | Autore: Fausta Monteleone
  • Nuova scossa magnitudo 4.6 a Muccia, crollato un campanile

Stando alle rilevazioni dell'INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Tantissima la paura che ha fatto tornare alla mente il terribile sisma del 2016, dal quale la zona non si è ancora ripresa. Sono in corso accertamenti, ha detto il primo cittadino, per verificare se vi sono ulteriori danni alle poche case rimaste agibili in paese.

Alle 6.41 da segnalare anche una scossa di magnitudo 3.3 in Toscana in provincia di Grosseto e Pisa nei pressi di Monterotondo Marittimo, Castelnuovo di Val di Cecina e Monteverdi Marittimo ed un'altra di magnitudo 3.7 in mare a sud di Reggio Calabria. Lo riporta l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Per sicurezza però", ha spiegato la commissaria, "è stato chiuso tutto. Si tratta della più forte di quattro scosse (considerando solo quelle pari o superiori a magnitudo 2) rilevate dalla mezzanotte nella zona, tra cui un'altra di magnitudo 2.9 all'1:52. A queste si sommano circa 30 scosse di magnitudo compreso tra 0.9 e 1.9. La scossa è stata avvertita anche nell'Umbria e in parte del Lazio. E' quindi possibile che la sequenza che si è attivata nell'agosto 2016 duri ancora non meno di un anno.

Intanto in via precauzionale Trenitalia ha sospeso la circolazione lungo la linea ferroviaria Civitanova Marche-Macerata per effettuare i rilievi sulla tenuta della strada ferrata.

Il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, ha bloccato tutti gli accessi alla zona rossa, "tranne quelli delle ditte specializzate che stanno lavorando". Anche allora il sisma venne nettamente avvertito dai tanti turisti che affollavano la zona. Oggi vertice d'urgenza della Protezione Civile. Pasqui non vuole esser allarmista, ma - sottolinea, ricordando le scosse dei giorni scorsi - "mi sembra che questo fenomeno sismico stia andando a crescere, non a diminuire".

Dall'estate 2016 è stata grande la solidarietà dei cittadini calolziesi che attraverso la cooperazione delle associazioni del territorio, in particolare gli Alpini, i volontari dell'oratorio Maria Immacolata e i volontari del Soccorso di Calolziocorte, hanno contribuito alla ricostruzione della scuola del comune del centro Italia. Nella notte, intorno alle 2:00, è stata registrata una scossa di magnitudo 3.4 con epicentro a 2 km da Pieve Torina.

Raccomandato: