La Sicilia vara il piano rifiuti e punta sulla differenziata

14 Aprile, 2018, 04:51 | Autore: Santina Resta
  • Torino: tra cinque anni raccolta porta a porta dei rifiuti in tutta la città

"Ma, sia chiaro, l'identificazione serve solo a verificare che a depositare siano solo torresi e non di comuni limitrofi". Già la situazione in diversi quartieri è in fase di normalizzazione. "Riteniamo importante evidenziare - specificano dalla Società - che l'inizio della raccolta differenziata è avvenuta l'8 gennaio di quest'anno che ha fatto registrare in termini di quantitativi una continua crescita dall'inizio con un significativo scostamento in aumento tra il mese di gennaio e febbraio". Sarà possibile, ad esempio, segnalare l'abbandono di rifiuti inviando una fotografia che il sistema trasmetterà all'operatore Pragma di zona, secondo un criterio di geo-localizzazione dell'immagine. "Se qualcuno intende babbiare per avvantaggiare qualche privato deve sapere che qui troverà un muro perché la Rap è pubblica e resterà pubblica fintanto che Orlando sarà sindaco di Palermo".

"Vogliamo valorizzare - aggiunge Musumeci - le buone pratiche di raccolta differenziata di oltre cento Comuni e i loro modelli di successo che consentono a cinquecentomila siciliani di vivere in un contesto civico ed ecologico di livello europeo per la gestione dei rifiuti". E al primo posto della classifica regionale degli enti che hanno toccato quote anche molto elevate di raccolta differenziata sulla base di dati aggiornati a marzo del 2018 c'è Giardinello, centro nel Palermitano di 2150 abitanti. Al via il "porta a porta" anche per la frazione organica. Inoltre si potranno richiedere preventivi e il ritiro di rifiuti ingombranti o prodotti speciali a domicilio (olii, Raee, sfalci e potature). "In questo modo lui lavora in modo eccellente e il cittadino è servito a dovere".

Sono stati contestualmente effettuati numerosi controlli sul corretto conferimento della raccolta differenziata ed elevate alcune multe.

Questi ignorantoni del resto ci sono sempre stati e si spera che un poco alla volta la selezione naturale faccia il suo corso. Fra i comuni più piccoli, infine, si distinguono realtà come quelle di Contessa Entellina, Roccamena, Campofiorito e Giardinello (80%), San Michele di Ganzaria, Licodia Eubea, Delia, Pantelleria e Vizzini (oltre il 67%).

Raccomandato: