Casa » Sport

Juve-Sampdoria, Marotta: "A Madrid ci voleva buon senso nella chiamata del rigore"

15 Апреля, 2018, 20:03 | Autore: Eufebio Giannola
  • Juventus Agnelli e Marotta 'Nessun rimpianto per la Champions guardiamo ai prossimi obiettivi'

Parlando a Premium il dg della Juventus, Beppe Marotta, tocca tutti i temi e dice: "Il rammarico del post gara di Madrid non è rassegnazione, vogliamo scudetto e coppa e dobbiamo tirare fuori qualcosa di straordinario". Il presidente bianconero Andrea Agnelli ha voglia di voltare pagina al più presto: "Avremmo sperato di uscire con due risultati differenti, sia dalla Champions che dal match della Juventus Women - ha detto a margine dell'Official Fan Club Day -". Bisogna uniformare il modo di arbitrare in Europa. Non si può avere il VAR in Italia e non averlo in Europa.

Prosegue Marotta: "Poteri forti in Europa?". Non posso e non devo credere a queste tesi, ma se si analizza quello che è successo è facile capire che sarebbe servito un arbitro migliore.

C'è tempo per un commento sulle parole di Urbano Cairo: "La sua conclusione non è razionale e dettata non so da che cosa". Un arbitro di esperienza avrebbe gestito meglio la partita, serviva prendere decisioni in quel secondo finale di partita in cui viene decisa la partita. E' qui da 4 anni e conosce bene le strategie della società, non ci saranno cambiamenti da qui a fine mese. L'esternazione è un atto sincero, ma i rapporti con lui sono eccezionali.

La parata di Gigio Donnarumma sull'ultimo tiro di Arek Milik, in pieno recupero, non ha solo salvato lo 0-0 di Milan-Napoli, ha anche negato agli azzurri l'avvicinamento almeno temporaneo alla Juventus, in campo con la Sampdoria nel pomeriggio. "Parata di Donnarumma? Si, l'ho vista, è stato un grandissimo gesto tecnico ma non mi stupisce".

Raccomandato: