Dichiarazione dei redditi 2018 precompilata oggi disponibile: come funziona?

16 Апреля, 2018, 15:20 | Autore: Doriano Lui
  • Al via per 30 milioni contribuenti dichiarazione redditi on line

Registrano un segno meno invece le certificazioni uniche di lavoratori dipendenti e autonomi che si attestano a quasi 59 milioni con un calo del 3,7% rispetto all'anno precedente a causa dello slittamento, previsto dalla legge di bilancio 2018, al 31 ottobre del termine di presentazione delle certificazioni contenenti solo dati che non sono utilizzati per l'elaborazione della dichiarazione precompilata. Oggi la novità direttamente dall'Agenzia delle Entrate. Da oggi i contribuenti potranno accedere via web ai modelli precompilati dell'Agenzia delle entrate.

Ma come scaricare il modello 730 precompilato 2018? Nel dettaglio, l'Agenzia delle Entrate ha predisposto circa 20 milioni di modelli 730 e 10 milioni di modelli Redditi, corredati di tutte le informazioni inserite e non inserite e dalle relative fonti. Si può correggere o integrare il 730 dello scorso anno, si può farlo da soli o ricorrere a un intermediario, che sia un commercialista o un CAF. Con la guida assistita non dovrebbero essere particolari problematiche nella compilazione ma ovviamente rimane attiva la possibilità di consultare un soggetto esperto o un patronato per farsi assistere nella compilazione della propria dichiarazione. Il 730 tradizionale è comunque ancora disponibile e si può decidere di optare per questa misura. Per il sisma bonus aumenta lo sconto sugli interventi di messa in sicurezza, la detrazione del 50% viene distribuita il 10 anni e aumenta al 70% se migliora la classe di rischio, se i lavori riguardano edifici condominiali lo sconto sulle tasse è del 75-85% (incluse le spese per la verifica sismica e la classificazione).

Sono presenti, infatti, le spese per la frequenza degli asili nido e relativi rimborsi, i contributi detraibili versati alle società di mutuo soccorso e, se comunicate (l'invio è facoltativo), le erogazioni liberali effettuate a ONLUS, associazioni di promozione sociale, fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario la tutela, promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico e a fondazioni e associazioni aventi per scopo statutario lo svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica. Nel modello di quest'anno ci sono diversi nuovi dati, fra cui spese sanitarie, spese universitarie e spese funebri. Importante, naturalmente è conservare tutte le carte e tutti i documenti per eventuali controlli futuri da parte del Fisco.

Raccomandato: