Escrementi di cane davanti alla casa di Cécile Kyenge

16 Aprile, 2018, 13:29 | Autore: Santina Resta
  • Modena vandalismo sui muri di casa Kyenge

Attentato razzista a casa Kyenge?

Pur comprensibili - anche alla luce dei precedenti casi che hanno coinvolto Cecile Kyenge - le accuse mosse dalla politica si sono in realtà rivelate del tutto infondate. Ignoti si sono introdotti nel cortile della sua abitazione, vandalizzandone le pareti e imbrattandola. La notizia è stata diffusa dal Partito Democratico, il segretario provinciale Davide Fava esprimendo la sua solidarietà nei confronti dell'ex ministro all'integrazione, ha parlato di un gesto intimidatorio nei confronti del lavoro della Kyenge e di disprezzo dei valori di integrazione e inclusione che essa rappresenta.

Un episodio che ha scatenato la veemente reazione del Partito Democratico e di altre forze politiche, con una gara di solidarietà nei confronti dell'eurodeputata e una ferma condanna "all'intimidazione razzista e xenofoba".

A Il Resto del carlino, però, in forma anonima un vicino di casa precisa che non si tratta di xenofobia ma di una risposta per la maleducazione, così sostiene, del marito di Cecile Kyenge. "Confermiamo la nostra fiducia nel lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura nell'auspicio che riescano al più presto, e senza indugio, a individuare e punire i responsabili di un atto così vile e odioso". "Cécile - ha affermato Muzzarelli - è stata colpita per il suo impegno a favore dell'integrazione multiculturale, e le modalitá barbare e violente dell'atto vandalico, deturpando persino le pareti della sua abitazione, centro degli affetti, rendono il gesto particolarmente esecrabile e da condannare". Sulla stessa linea la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna, la dem Simonetta Saliera: "Sono vicina a Ce'cile Kyenge e condanno il grave atto vandalico e intimidatorio di cui e' stata vittima. Piena solidarietà e vicinanza per Cécile Kyenge vittima di atti vandalici per il suo impegno a favore della convivenza e della integrazione multiculturale".

Raccomandato: