Casa » Sport

Spalletti carica l'Inter e annuncia un titolare per la sfida di domani

16 Aprile, 2018, 19:00 | Autore: Eufebio Giannola
  • Atalanta Inter

Risultato giusto al Bentegodi al termine di una partita decisamente noiosa. "Poi perché venga fuori eccelsa bisogna metterci oltre alla tecnica il carattere, il fisico, la qualità di tenere per un lungo periodo determinati comportanti e attenzioni". Il mondo è piano di meteore. - "Rafinha non deve tanto essere amareggiato di non aver fatto gol a Bergamo, quanto del tiro che lo avrebbe preceduto". Dobbiamo portare altri calciatori a segnare in maniera più continua e che ci si prenda sempre in carico quello che deve essere assolutamente cosa si mette davanti al nostro consumare giorni. L'argentino non segna da tre partite, come l'Inter.

Champions. "C'eravamo creati la possibilità di gestire qualcosa, ce la siamo giocata". La squadra in generale, compreso lui, ha fatto delle prestazioni e ha creato delle opportunità. Ognuno di noi può e deve fare di più, l'Inter è una grandissima squadra e la maglia nerazzurra va rispettata e onorata dal primo all'ultimo minuto. La preparazione per far gol la squadra l'ha avuta.

Di certo, questa non può essere la spinta morale ideale per una squadra, che sembra arrivata con le batterie scariche nel finale cruciale di stagione; come ci ha abituati nelle ultime stagioni, l'Inter è anche quest'anno protagonista di alti e bassi, alternando periodi convincenti a periodi bui. Poi Spalletti ha modificato le posizione dei suoi in campo, giocando con la difesa a tre. Devo cercare di trovare qualcosa per fare bene, per aumentare il numero di occasioni da gol.

La sensazione quindi è che per centrale la qualificazione alla prossima Champions l'Inter abbia bisogno del vero Icardi. Solo Juve, Napoli e Lazio.

Ecco: la sostituzione di Rafinha, tolto nel momento di maggior difficoltà dell'Atalanta, ha sorpreso innanzitutto il brasiliano, che si è nascosto sotto al giaccone per diversi minuti. Se questi sono i numeri in questo senso è perché nell'altro abbiamo tirato fuori un valore. "Lo sono in emtrambi i modi, devo soltanto aggiungere qualcosa per creare maggiormente in attacco, con più situazioni pericolose". "Credo che tutti dobbiamo fare di più". Poi è chiaro che non si sa mai. Se non segni ti fermi a uno. Aprile dolce dormire, un vecchio adagio che si sposa bene con il momento degli attaccanti nerazzurri. "Ho capito che le sta a cuore, è un bravo ragazzo". Nella ripresa ci siamo un po' più protetti soffrendo di più, anche a causa di una stanchezza evidente. - "Mi aspetti di fare un ulteriore passo in avanti dal punto di vista caratteriale". Dobbiamo tutti ringraziare la Roma.

Raccomandato: