Casa » Sport

Gattuso: "Belotti? Sin da ragazzino si vedeva che era bravo. Suso…"

17 Апреля, 2018, 15:41 | Autore: Eufebio Giannola
  • Verso Torino-Milan la conferenza stampa di Gattuso

Siamo arrivati ormai alla fase conclusiva del torneo e le squadre non possono più permettersi errori se vogliono centrare i propri obiettivi. Io non sono preoccupato, la mole di gioco è importante ma dobbiamo migliorare. Sono contento sulla mentalità, su come tiene il campo, sappiamo soffrire e costruire.

Le difficoltà del match col Torino. Hanno nel dna il cuore Toro, hanno senso di appartenenza. "Mi aspetto massima concentrazione, se non andiamo con la testa giusta rischiamo di fare una grande figuraccia". Ci può anche stare, è un giocatore che ha calcio. Suso? vogliamo fare di tutto per tenerlo, ad oggi non c'è questo problema.

Il Milan, dal canto suo, ha tanto da perdere.

Ha allenato Belotti, cosa ricorda e cosa ne pensa? Tirava e prendeva sempre lo specchio della porta. E' un giocatore che quando sta bene esprime forza fisica. In questi anni ha fatto cose importanti, è un ragazzo per bene, con la testa sulle spalle e questa è la cosa che mi piace di più. Siamo decimi per gol fatti, ma creiamo molte azioni pericolose. Dobbiamo andare avanti così e non abbatterci. Quando ho detto che la coperta è corta non intendevo a livello numerico.

Su Calhanoglu: "Alla Pirlo?". Quando saremo più squadra, quando avremo i sincronismi a 360 gradi, potremo dare loro più libertà.

Questa coperta corta: giocano sempre gli stessi. È un qualcosa su cui stiamo lavorando. Riguarda come la squadra copre il campo. "Si vedeva già da Palermo che sarebbe diventato da Nazionale". Non è a livello numerico questa affermazione. Mercato? Arriveranno 2-3 giocatori per migliorare la rosa. Il mercato lo farà la società, ma non arrivano tanti giocatori'.

Si aspetta qualcosa in più da qualcuno in particolare?

SU SUSO: 'Mi aspetto quello che sta facendo, ma mi aspetto che attacchi meglio la porta. Non dobbiamo accontentarci mai, neanche delle belle prestazioni come quella di domenica.

Locatelli un'opzione per le prossime partite? Su Ricardo Rodriguez: "Nelle ultime partite ha una personalità incredibile quando ha la palla e questo mi piace molto". Si allena 'cazzuto', si fa trovare sempre pronto'. Allenarsi con la faccia triste di chi non gioca non rientra nelle sue corde.

Zapata o Musacchio -"Chi gioca tra Musacchio e Zapata in coppia con Leonardo Bonucci?" Se salta la prima pressione, ci dà la superiorità numerica.

Tornando ai gol che mancano, da cosa può dipendere? Io quando viene sostituito mi sono incazzato con la tribuna, con i tifosi. "Dopo quel piccolo problema ci ha messo professionalità e sono contento di quello che sta facendo".

Calhanoglu: si sta sacrificando molto. Noi tante volete ci siamo accontentati della prestazione come contro la Juve, ma non basta'. Lui ha un grande tiro, dovrebbe buttare giù la porta. Ma possiamo fare tante cose, anche Suso può agire da mezza punta. I tre davanti hanno grande qualità. "Mi aspetto di più da lui a livello di corsa, deve lavorare di più con Bonaventura e Calha".

Raccomandato: