Morte Nicola Marra, l'autopsia: "Sostanzhe chimiche e alcol nel sangue"

17 Апреля, 2018, 12:23 | Autore: Santina Resta

Nico Marra, il ragazzo morto la notte di Pasqua a Positano, cadendo in un dirupo dopo una serata in discoteca, potrebbe non essere morto per lo stato di agitazione creato dall'alcol. I risultati dell'autopsia, eseguita dal professore Pietro Tarsitano dell'Università Federico II e dalla tossicologa Pascale Basilicata, non saranno consegnati prima di 7 giorni al procuratore aggiunto Luigi Alberto Cannavale. I medici che hanno effettuato l'autopsia hanno ritrovato sostanze che necessitano di ulteriori approfondimenti per capire di quali sostanze si tratti e soprattutto che effetto abbiano potuto avere sullo stato psicofisico del giovane. I risultati (non ancora ufficiali) evidenzierebbero la presenza, nel sangue di Nico, di sostanze chimiche non ancora tipizzate. Tracce di alcol sono comunque state rilevate ma in quantità non tali da avvalorare le dichiarazioni dei testimoni. Ci sono, dunque, ancora molti punti oscuri che dovranno essere chiariti per far luce su questa vicenda.

Intanto gli inquirenti attendono proprio le relazioni dei due periti per colmare alcune lacune della drammatica storia e dare così un senso al comportamento del ragazzo. Nicola non sarebbe mai allontanato dal solo al buio se prima non fosse successo qualcosa. Un dettaglio, questo, che sarebbe apparso strano anche dopo la visione dei filmati da parte degli investigatori. Una ipotesi di reato che, però, potrebbe consentire agli inquirenti di vagliare anche altri elementi.

Raccomandato: