Vinitaly, il presidente Gentiloni visita lo "Spazio Abruzzo"

17 Апреля, 2018, 19:45 | Autore: Santina Resta
  • Il premier Gentiloni allo stand del Veneto

In particolare, nel discorso si è evidenziata la condanna dell'utilizzo delle armi chimiche.

"L'Italia non e' un Paese neutrale, non sceglie di volta in volta con chi schierarsi, l'Italia e' un coerente alleato degli Stati Uniti da molti decenni e non e' un coerente alleato di questa o quella amministrazione americana". Si tratta di una precisa scelta di campo. Nell'aula, infatti, hanno applaudito all'intervento solamente i delegati del Partito Democratico e qualcuno di Forza Italia. Impassibili, invece, i deputati del Movimento 5 Stelle. Un attacco al quale l'Italia non ha partecipato. "Credo che non possiamo accettare che a 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale si torni a legittimare l'uso della armi chimiche, non lo possiamo accettare". "Penso che questo non sia nell'interesse del governo uscente, ma nell'interesse dell'Italia", ha concluso il presidente del Consiglio. Fonti diverse, fra cui l'Oms, hanno confermato che l'attacco chimico ha provocato decine di morti e centinaia di feriti. "Ma abbiamo la certezza purtroppo che a seguito del veto della Russia alla proposta del Consiglio di sicurezza l'iniziativa per accertare la verità e le responsabilità è stata bloccata".

Gentiloni scopre il Trebbiano spoletino "Ci ha chiesto se avevamo avuto danni" ha raccontato Campanella a Umbria24, che a Gentiloni ha spiegato come la cantina di Colle Uncinano abbia riportato "danni lievi, che abbiamo già provveduto a riparare, mentre per quanto riguarda le vendite gli ho spiegato che abbiamo avuto un azzeramento in tutte le zone terremotate, a cominciare dalla Valnerina".

La risposta del 14 aprile da parte di Usa, Francia e Gran Bretagna, è stata "una risposta motivata, mirata e circoscritta". "Siamo davanti alla tragedia di un regime orribile, eppure da anni il negoziato è inevitabile". "Ho visto francamente in questi anni solo l'irragionevole logica del terrore, quindi non mi domando dove sia la ragionevolezza dell'uso di armi chimiche contro il proprio popolo". E così è stato". l'Italia ha inoltre detto ai partner "la contrarietà a un'escalation" militare e "all'idea di cacciare manu militari Bashar al Assad da Damasco.

Raccomandato: