Casa » Sport

Antonio Cassano: "Voglio tornare in campo, posso fare ancora la differenza"

24 Aprile, 2018, 19:43 | Autore: Eufebio Giannola
  • Cassano, altro che ritiro: “Voglio tornare, mica sono un pippone”

La sua ultima avventura in un campo da calcio è targata luglio 2017: dopo la brevissima avventura al Verona Antonio Cassano vuole tornare protagonista.

Antonio Cassano ha ribadito ai microfoni di Sky Sport di non aver ancora terminato la carriera agonistica: "Sarò giocatore in eterno, soltanto i pipponi possono dire di essere ex perchè erano pipponi quando scendevano in campo". "Non so quando, ma ho voglia di farlo". "Voglio continuare a giocare, mi sto allenando, in unmese ho perso 5 chili, sto bene". Gioco per orgoglio, per una rivincita personale, per una sfida che voglio vincere e voglio dimostrare a tutti che posso ancora fare la differenza: ne sono convinto al 100%. Mi sto allenando anche giocando a tennis (anche se sono scarso), anche 3-4 volte a settimana e poi mi alleno tutti i pomeriggi. Cassano chiede un progetto da sposare in tutto e per tutto e degli obiettivi per cui lottare: "Una squadra che abbia già un'idea gioco, che abbia delle proposte e dei giocatori interessanti". Se devo andare in una squadra che lotta per la retrocessione, allora preferisco rimanere a casa con la mia famiglia. Cassanate? Bisogna metterle in conto, ma molto meno perché ora ho due figli che stanno crescendo. "Serve una squadra che abbia un allenatore che punti su di me e mi faccia rendere al massimo". Totti? Mi ha detto che Di Francesco è un grande allenatore, mi ha parlato di quello che gli piacerebbe fare in futuro, anche se mi ha confessato che gli sarebbe piaciuto continuare a giocare, ma adesso ha intrapreso una nuova carriera.

Raccomandato: