Gb: falla algoritmo e in 450mila saltano lo screening, "270 morti"

03 Mag, 2018, 22:08 | Autore: Fausta Monteleone
  • Cancro al seno. Centinaia di donne morte per una lettera non inviata

Ne sono morte 270. Una falla nel sistema sanitario nazionale britannico (Nhs), prostrato da un decennio di tagli di risorse di bilancio e di personale imposti dalle politiche di austerità.

Decine e decine di donne morte, centinaia di migliaia di diagnosi mancate.

Nel mirino sono finite le mammografie programmate.

Se in Italia le donne vengono invitate allo screening per il cancro al seno ogni due anni, con quasi 3 milioni di donne tra i 50 e i 70 anni che vengono controllate regolarmente, in Inghilterra le donne della stessa età vengono sottoposte a screening ogni tre anni. Queste donne avrebbero dovuto essere informate con una lettera, ricevuta la quale dovevano recarsi a sostenere gli esami necessari.

Secondo Hunt, i numeri reali potrebbero essere inferiori rispetto a quelli stimati. La falla nella gestione risale al 2009, tale errore avrebbe impedito a 450mila donne in un età compresa fra i 68 e i 71 anni di ricevere l'invito per effettuare i test di screening mammografico. "È un grave errore del programma di monitoraggio", ha detto, scusandosi "con tutto il cuore e senza riserve per le sofferenze causate".

Il ministro ha specificato che tutte le donne coinvolte saranno contattate entro la fine di Maggio, insieme alle famiglie di chi ha subito una perdita, per capire quanto il mancato esame possa avere influito sulle loro salute, e nel caso stabilire un risarcimento.

Si calcola che l'enorme errore abbia penalizzato dal 2009 in poi 300 mila donne tuttora in vita e altre 150 mila che nel frattempo sono morte, come ha confermato oggi alla Camera dei Comuni il ministro della Sanità, Jeremy Hunt, ammettendo che in base alle stime degli specialisti la vita d'almeno 270 donne è stata accorciata per le conseguenze dirette dell'accaduto.

Jeremy Corbyn, leader laburista ha accusato il primo ministro britannico Theresa May, per le politiche sulla sanità e i disservizi della sua amministrazione, oltre alle attese crescenti per visite sanitarie.

"Sappiamo che questa rivelazione sarà terribile per alcune famiglie", ha concluso Hunt, attribuendo le responsabilità alla struttura amministrativa del sistema sanitario. Accusa che la May ha ignorato, rivendicando che il suo governo ha incrementato nell'ultimo anno i fondi per il settore della sanità.

Raccomandato: