L'Ordine dei Medici contro l'omeopatia. "Non ha basi scientifiche, è un placebo"

08 Mag, 2018, 15:46 | Autore: Fausta Monteleone
  • L'Ordine dei Medici contro l'omeopatia. “Non ha basi scientifiche, è un placebo”

Lo precisa una nota a firma di Amiot - Associazione medica italiana di omotossicologia, Apo - Associazione pazienti omeopatici, Coii - Centro omeopatico italiano ippocrate, Fiamo - Federazione italiana associazioni e medici omeopati, Luimo - Associazione per la libera università internazionale di medicina omeopatica "Samuel Hahnemann", Omeomefar - Associazione medici e farmacisti omeopati, Siomi - Società italiana di omeopatia e medicina integrata, Smb - Società medica bioterapica italiana, Siov - Società italiana di omeopatia veterinaria. Unisce senza subbio la consapevolezza di un principio a base neurofisiologico e che si siano riscontrati effetti anche su bambini e su animali. È la posizione della Fnomceo (Federazione degli Ordini dei medici) sull'omeopatia in una scheda sul sito 'Dottoremaeveroche', curata da Salvo Di Grazia, autore del sito anti-bufale Medbunker, già noto per le sue posizioni critiche sul tema. D'altra parte, tuttavia, non mancano pubblicazioni e vari studi a sostegno delle cure omeopatiche ma a questo riguardo l'Ordine dei Medici sostiene la non esistenza di prove scientifiche concrete né tanto meno di una qualsiasi plausibilità biologica a sostegno della fondatezza delle teorie omeopatiche. Norma il cui intento e fondamento non starebbe ad attribuire alla pratica omeopatica una qualche base scientifica ma come doppia garanzia nei confronti del paziente. "I presunti meccanismi di funzionamento dell'omeopatia sono contrari alle leggi della fisica e della chimica. Lo studio, pubblicato su un'importante rivista scientifica, fu quindi ritirato". "Curare con la sola omeopatia malattie serie può inoltre esporre a problemi ulteriori, anche gravi, perché può ritardare il ricorso a medicine efficaci e curative".

E' quanto si legge in una scheda informativa della Fnomceo (Federazione degli Ordini dei Medici), affermando che l'omeopatia non ha alcuna base scientifica e gli effetti riportati da chi la utilizza sono con buona probabilità dovuti all'effetto placebo, con il quale si intende il miglioramento delle condizioni di un paziente che ha risposto fiducia nel potere curante di un farmaco in realtà inerte, privo di principi attivi specifici per la sua malattia.

"Ferma restando, sulla base delle evidenze ad oggi accettate dalla comunità scientifica, la posizione sulla non scientificità del metodo, si è convenuto di avviare una revisione sia delle modalità di esercizio che, poiché parte da una diagnosi, deve comunque rimanere in capo al medico, sia della letteratura scientifica stessa", sottolinea la Fnomceo.

Raccomandato: