Casa » Sport

Calciomercato, i bookmaker confermano Allegri alla Juve

09 Mag, 2018, 14:10 | Autore: Eufebio Giannola
  • Coppa Italia – Juventus-Milan ecco la designazione arbitrale Baldo Daidone 7 maggio 2018 Calcio Coppa Italia Juventus Milan

Massimiliano Allegri alla vigilia della gara fa una richiesta precisa ai suoi: "Mercoledì dobbiamo giocare una gara di entusiasmo in una finale che come sempre sarà equilibrata". Poi per quanto riguarda la domanda sui difetti della squadra, a noi queste cose ci hanno solo che fatto bene, perchè, ci aiutano a migliorare e a vedere quelli che sono i nostri difetti. Mandzukic? Stanno tutti bene, il Milan è una squadra che ci mette in difficoltà, è una finale bisogna giocarla con grande equilibrio e testa. La fortuna di un allenatore è avere un grande gruppo di giocatori ma prima ancora di uomini.

"Stasera parlare di Scudetto credo non abbia senso perchè domani ci giochiamo la Coppa e quindi anche se fosse sabato non saprei cosa dire in conferenza". Dubbio Benatia? O gioca lui o Rugani. Buffon è sereno, come sempre quando prepara i grandi appuntamenti: "è un grande campione e i campioni sono tali quando le società traggono miglioramento dalla loro presenza".

L'amministratore delegato della Juventus, nel corso dell'intervista, si è inoltre espresso in merito alla conquista del settimo scudetto consecutivo: "La matematica ancora non ci dà ragione". Il Milan da quando c'è lui ha conseguito risultati molto importanti. Mi hanno dato e insegnato tanto, io ho dato apporto normale. Io con la società ho un ottimo rapporto e insieme a fine stagione programmeremo il futuro, in questo momento mi interessa solo vincere la Coppa Italia, il resto vien da sé. "Sicuramente è stata un'annata emotivamente complicata, quello è innegabile, perché è cominciata troppo presto per poter avere poi la forza di gestire con razionalità tutto quello che via via accadeva, con la delusione della Svezia che avrebbe ammazzato chiunque". Adesso siamo moderatamente fiduciosi e convinti ma sfido chiunque a esserlo all'85' a San Siro. "Ho impostato la mia vita sul grande orgoglio e sulla dignità, è un pensiero che valuterò".

Raccomandato: