Casa » Sport

Juventus-Milan, Biglia: "Se il mister dovesse avere bisogno ci sono"

09 Mag, 2018, 21:32 | Autore: Eufebio Giannola
  • FInale Coppa Italia: Juventus-Milan, bianconeri stra-favoriti

"Cosa farò se vinciamo?" Per i rossoneri il match che si disputerà mercoledì 9 maggio all'Olimpico vale come una finale Mondiale, una gara che può valere una stagione e, come confermato anche da capitan Bonucci, può rappresentare l'inizio di un ciclo per una squadra che si è ritrovata dopo una prima parte di stagione tutt'altro che positiva. Basta la scintilla per vedere un bel fuoco d'artificio. Per questo per noi è importante. Non ho caricato i ragazzi in questi giorni, sono già carichi e sanno che quella di domani sarà una gara importante. Per vincere dobbiamo fare qualcosa di straordinario, ma ci dobbiamo provare.

COSA FARE PER VINCERE - "Dobbiamo disputare una grande partita, abbiamo di fronte una grandissima squadra".

PRECEDENTE BROCCHI - "Non solo so". Questa squadra ora è molto giovane, che però conosce l'importanza di questa sfida e di questo avversario. "Poi quando vai in sala video, prepari la partita e non riesco a dormire". Non dobbiamo avere il braccino e avere grande coraggio. E ce la giocheremo. Oggi sento una pressione pazzesca addosso. Quando una squadra fa quattro finali di Coppa Italia consecutive, vuol dire che non gli fa nè caldo nè freddo. Il Milan aveva portato qualcosa di diverso con Sacchi, Capello e Ancelotti a livello di calcio e qualità dei giocatori.

SQUADRA - "Se l'avversario è più forte, gli stringiamo la mano".

Dove non arriviamo con la qualità, dovremo arrivarci col cuore - spiega Gattuso, che infine conclude sui suoi ragazzi - Biglia ha fatto cose disumane nelle ultime due settimane per esserci: deve essere un valore aggiunto. Ha messo in difficoltà uno staff medico. Sicuramente non è al massimo, se prende una botta può farsi male in modo molto più grave, ma tutti devono apprezzare un uomo così perché ha fatto un gesto incredibile. Ci ha pensato Gattuso, in conferenza stampa, ad elogiare ciò che ha fatto e sta facendo il club bianconero.

Non ha usato troppi giri di parole Gennaro Gattuso per rendere l'idea di quello che rappresenta la finale di Coppa Italia contro la Juventus per il Milan. Sono avvelenati quando scendono in campo. Il mondo Juve mi ha sempre affascinato per la disciplina, la voglia e la compattezza. E poi il nostro gioco... "Se non arrivasse ci vorrà più forza per andare avanti". Con Carlo non c'è bisogno, sa che sono scaramantico. Ad Arrigo non potevo non rispondere... "Loro si allenano giocando, tante volte ho la sensazione che i loro giocatori non siano nemmeno sudati". Per questo domani dobbiamo fare un grande partita.

Raccomandato: